Zanna bianca: recensione

Appunto inviato da gz98
/5

Zanna bianca: recensione del libro di Jack London. Riassunto dettagliato del terzo capitolo, dove e quando avviene la storia, descrizione dei personaggi principali, la descrizione del protagonista e giudizio personale (2 pagine formato doc)

ZANNA BIANCA: RECENSIONE

Titolo: Zanna bianca
Autore: Jack London
Genere: Romanzo
Sottogenere: avventura
Dove: Valle dello Yukon
Quando: alla fine del 19° secolo (1800)
Narratore esterno (3° persona) E Onniscente
Caratterizazione protagonista(descrizione)  zanna bianca.

Zanna bianca di Jack London: scheda libro

ZANNA BIANCA: DESCRIZIONE PERSONAGGI

Zanna bianca è lupo con un quarto di sangue di cane ed  è stato chiamato così dall'indiano castoro grigio per le sue denti candidi.
Ha il pelo completamente grigio e gli occhi ambarati; elementi tipici di un lupo che dimostrano la sua discendenza diretta da questa specie.

Il suo carattere è mutevole poichè varia nel corso del racconto ; all'inizio del libro quando I suoi fratelli e suo padre muoiono e Lui e sua madre vengono scoperti da un gruppo di indiani che li porta nel loro accampamento e lei viene venduta; il lupachiotto è costretto a crescere senza il suo aiuto e la sua protezione e nonostante sia solo un cucciolo diventa serio, solitario e diffidente.
Inoltre, i cani dell'accampamento si dimostrano subito molto agressivi con lui costringendolo ad imparare a lottare e ad uccidere per riuscire a difendersi.
A causa della violenza da parte di uomini e cani e del dolore per l'assenza della sua famiglia, zanna bianca crescendo diventa sempre più selvaggio,feroce e spietato trasformandosi in un vero e proprio lupo.
Questo comportamento costringerà il suo padrone a venderlo ad un uomo senza scrupoli chiamato smith bellezza che lo maltratterà e lo costringerà a combattere  in scontri all'ultimo sangue tra cani in cui il suo carattere diventa ancora più crudele e sanguinario.
Fortunamtamente, in seguito ad un incontro andato male, viene comprato da un uomo generoso chiamato Weedon Scott che riuscirà a convertirlo e a farlo ridiventare buono, gentile ed amichevole (solo con lui) ma rimarrà comunque sempre diffidente e solitario con tutti.

ZANNA BIANCA: PERSONAGGI PRINCIPALI

Antagonista  Beauty Smith (o Smith Bellezza)  
il fatto di essere per tre quarti lupo (che lo porta a essere odiato ed evitato   
da tutti i cani e dalla maggior parte degli uomini)
Aiutanti  weedon scott e  l'indiano castoro grigio (aiutanti del protagonista)
Rapporto fabula e intreccio  la fabula e l'intreccio coincidono.

Il richiamo della foresta di Jack London: scheda libro

ZANNA BIANCA: RIASSUNTO DETTAGLIATO

Riassunto di un episodio/ capitolo / racconto
Il nome del cucciolo (episodio che si trova nel paragrafo 1 del capitolo 3)
il lupetto oltrepassò il pino colpito dal fulmine, attraversò la radura ed ad un tratto si trovò di fronte a cinque "cose vive" che non aveva mai visto; era il suo primo incontro con gli umani.
Nel vederlo tutti gli indiani rimasero seduti fermi e silenziosi, poi ad un tratto uno di loro si levò in piedi e si diresse verso l'animale finchè non gli fu davanti.
Il lupetto si ranicchiò al suolo, gli si drizzaro involontariamente i peli sul dorso e mostrò i denti in un ringhio improvvisato.
L'animale provava due grandi impulsi: guaire e combattere; non sapendo quale scegliere fece entrambe le cose: guaì finchè la mano non lo toccò , poi, affondò le zanne nella carne morbida.
Subito l'uomo ritrasse la mano e in un momento di collera, dette due calci al lupetto che, sentendo il dolore, guaì più forte che mai mentre gli indiani ridendo lo accerchiavano.
Ad un tratto però, nel mezzo del cerchio di persone ,con un unico balzo, arrivò sua madre, la lupa,che, sentendo i guaiti del cucciolo, si era precipitata a soccorerlo.
Allora si levò un grido da uno degli uomini che disse: kiche.
Sentendo quel suono subito, la lupa smise di ringhiare, si accovacciò al suolo gemendo, agitando la coda mentre l'indiano gli si avvicinava.