Lo scudo di Talos: sintesi per capitoli

Appunto inviato da davide2490
/5

Sintesi dettagliata, capitolo per capitolo, del romanzo Lo scudo di Talos di Valerio Massimo Manfredi (26 pagine formato doc)

LO SCUDO DI TALOS: SINTESI

Lo scudo di Talos.
AUTORE: Valerio Massimo Manfredi.

BIOGRAFIA: Valerio Massimo Manfredi nasce a Piumazzo, vicino Modena, nel 1943.Prima di dedicarsi all’attività di scrittore ha esercitato la professione di docente incaricato di tipografia e geografia storica in vari atenei italiani ed esteri ed ha pubblicato numerosi studi.Tra i suoi principali libri, ricordiamo in ordine cronologico: Palladion (1985), Lo Scudo di Talos (1988), L’Oracolo (1990).
CRONOLOGIA:i fatti narrati nel romanzo si svolgono nel V secolo a.C. nel periodo di maggior tensione tra Dario I re di Persia e la Grecia
AMBIENTAZIONE: La prima parte del romanzo è interamente ambientata sulle montagne circostanti Sparta, nelle pianure ad essa adiacenti e nella città stessa.

Lo scudo di Talos: recensione e riassunto

LO SCUDO DI TALOS: RIASSUNTO CAPITOLO PER CAPITOLO

TRAMA: una bambino nasce zoppo in una famiglia di spartani e secondo le leggi della città viene abbandonato sul monte Taigeto.

Questo bambino viene salvato da un vecchio ilota che viveva sulla montagne e viene allevato da sua figlia. Crescendo gli vengono insegnati i rudimenti del tiro con l’arco e altri modi di difendersi. Il ragazzo cresce come ilota ed è affascinato dai guerrieri con i quali ha degli incontri poco piacevoli. Si innamora di una contadina che viveva poco distane da casa sua a cui dovrà dire addio dopo poco tempo per una partenza improvvisa della ragazza. Cresce e dopo poco perde quello che lui chiamava nonno e viene affiancato da un gigante barbuto di nome Karas che lo accudisce. Viene poi il tempo della guerra e gli spartiati debbono scegliersi un ilota come attendente. Lui viene scelto da quello che non sa essere suo fratello e con cui non era in buoni rapporti e parte per le Termopili. Prima della morte dell’intero contingente spartano, il re ordina a lui, suo fratello e un suo compagno di portare un messaggio a Sparta salvando loro la vita. Passato per disertore, l’amico di suo fratello si toglie la vita e poco dopo anche suo fratello tenta la stessa sorte ma viene salvato da lui e Karas. I due fratelli partono in una guerra solitaria contro le avanguardie persiane seminando il terrore per alcuni anni. Suo fratello muore riacquistando il suo onore a Platea e lui viene riconosciuto come figlio di Aristarchos e non più come ilota. Dopo molte battaglie e molte avventure torna dalla sua amata e poi di nuovo a Sparta che trova colpita prima dal terremoto e poi dagli iloti decisi a riscattare la propria libertà. Si unisce di nuovo al popolo che lo ha cresciuto e ripristina la città di Ithome abitata anni or sono dagli iloti. Qui resiste per anni combattendo contro Sparta prima di scomparire nel nulla senza lasciare tracce.