Una questione privata: riassunto

Appunto inviato da tekkno89
/5

riassunto de "Una quastione privata" di Beppe Fenoglio, con temi, personaggi, tempi e luoghi (2 pagine formato doc)

Una questione privata: riassunto - INDICAZIONI BIBLIOGRAFICHE FENOGLIO, Beppe, Una questione privata, Torino, Einaudi, 1963 (20067) LUOGHI Svolgimento della vicenda: Langhe, in particolare Alba, Canelli, Treiso, Asti, Mango.

Luoghi aperti: i paesi, la campagna. Luoghi chiusi: la mensa, il quartier generale di Leo, la casa di Fulvia, la base dei comunisti, alcune case dei contadini. Analisi: i luoghi dello svolgimento della vicenda sono reali, con prevalenza di spazi aperti. Ci sono spesso passaggi da luoghi aperti a quelli chiusi, quasi che il personaggio volesse trovare un riparo ai suoi problemi, come quando entra in una fattoria si ripara dalla pioggia e dal vento. Alcuni luoghi chiusi sono inventati, come ad esempio alcune case o fattorie in cui si ferma a riposare Milton;

Una questione privata: recensione

Altri luoghi sono immaginati, o rievocati tramite ricordi.
Sempre presente è la relazione che intercorre tra i luoghi e il personaggio, e soprattutto le condizioni atmosferiche riflettono il suo stato d'animo: la nebbia rappresenta l'incertezza, le raffiche di vento i tormenti del suo animo, il fango che lo rallenta le difficoltà nella ricerca della verità, le colline nere il suo stato d'animo cupo. La bruttezza dei luoghi e il decadimento dei rifugi dei partigiani, fatti soprattutto in legno, marcio per la continua pioggia, con i pochi muri scrostati e senza finestre indicano i disagi e le difficoltà della vita in guerra. TEMPO Epoca: Seconda Guerra Mondiale, nel periodo della resistenza partigiana. Anno: 1944 Durata: 4 giorni circa; vengono descritti sia il giorno sia la notte.

Una questione privata: trama

Analisi: il tempo è suddiviso tra reale e immaginario, che si scambiano costantemente. Milton vive nel suo tempo mentale e rivive il passato tramite flashback: questo tempo è “indeterminato”, senza indicazioni precise; la sua durata è praticamente illimitata, grazie al continuo avvicendarsi dei ricordi nella sua mente.