Il barone rampante: scheda libro e riassunto

Appunto inviato da dadogrande
/5

Il barone rampante: scheda libro con riassunto, analisi del testo e personaggi, ambientazione e commento personale del romanzo di Italo Calvino (9 pagine formato doc)

IL BARONE RAMPANTE: SCHEDA LIBRO E RIASSUNTO

Schedatura de “Il Barone Rampante
Autore: Italo Calvino
Riassunto (medio-lungo):
Cosimo Piovasco di Rondò vive in un paesino immaginario della Liguria Ombrosa, insieme con la sua famiglia: Il padre, il Barone di Ombrosa Arminio Piovasco di Rondò, la madre, la Generalessa Corradina di Rondò, la sorella Battista e infine il fratello più piccolo, Biagio.

Poi vi sono l’Abate Fauchelafleur, elemosiniere della famiglia ed aio dei ragazzi e il Cavalier Avvocato Enea Silvio Carrega, amministratore e idraulico dei poderi familiari e zio naturale dei ragazzi in quanto fratello illegittimo del Barone.

Il barone rampante: scheda libro

IL BARONE RAMPANTE: RIASSUNTO DI TUTTI I CAPITOLI

Cosimo aveva un carattere ribelle e rifiutava di rispettare le regole che gli erano imposte e che doveva seguire e, insieme al fratello combinava sempre qualche marachella.

Un giorno, infatti, tentarono insieme di liberare alcune lumache catturate da Battista e che lei avrebbe dovuto cucinare. I due però furono scoperti e il giorno seguente Battista, per dispetto, cucinò proprio le lumache. Biagio venne sottomesso al volere dei genitori e accettò a malvoglia di mangiarle ma Cosimo si rifiutò e respinse il piatto. Il padre allora lo richiamò bruscamente così Cosimo si alzò da tavola, corse in giardino e si arrampicò sul grande Elce, cosa che faceva piuttosto regolarmente col fratello, ma questa volta era diverso; Cosimo promise che non sarebbe sceso mai più. All’inizio la famiglia credette che il suo fosse solo un gesto di offesa ma lui era testardo e determinato e voleva mantenere la promessa. Così cominciò a spostarsi da un albero all’altro imparando ben presto a muoversi facilmente.

Il barone rampante: recensione

IL BARONE RAMPANTE: COMMENTO PERSONALE

Il primo posto in cui Cosimo si recò fu il giardino dei suoi vicini, i marchesi D’Ondariva, dove conobbe Viola, una bambina di dieci anni di cui si innamorò. Dopo una breve chiacchierata Cosimo tornò nel giardino di casa sua e chiese al fratello di procurargli qualche attrezzo per costruire un rifugio.
Il mattino seguente Cosimo decise di andare ad esplorare il territorio e si inoltrò nella foresta. Qui ebbe un incontro con alcuni vandali di cui aveva già sentito parlare, era un gruppo di ragazzini che si aggiravano nella foresta e che rubavano i frutti dagli alberi dei contadini. Cosimo ebbe un piccolo scontro con loro e il chiasso scatenò una folla di contadini desiderosi di vendetta. Il gruppo riuscì, però, a scappare e giunse in una zona sicura, dove Cosimo venne a sapere che i vandali erano amici di una certa “Sinforosa” e che, in qualche modo, lei li aveva traditi. Ben presto però ebbero di nuovo la folla alle calcagna dalla quale scapparono tutti tranne Cosimo che però venne riconosciuto e lasciato libero.

Il barone rampante: scheda libro dettagliata

IL BARONE RAMPANTE: PERSONAGGI

Più tardi Cosimo scoprì che la famosa “Sinforosa” era in realtà la sua amica Viola e che nella banda aveva il compito di avvertire i vandali dell’arrivo dei contadini. Intanto alla casa dei Rondò tutti cominciavano ad essere preoccupati per lui che si era unito alla banda di ladruncoli e che aveva cominciato un’amicizia con Viola. Infatti, trascorreva la maggior parte del tempo nel giardino dei D’Ondariva per stare con lei e parlare.