Il giovane Holden di Salinger: scheda libro

Appunto inviato da piribillo
/5

Il giovane Holden: scheda libro con breve riassunto, citazioni, tempo, luoghi, analisi dei personaggi, narratore, principali temi trattati, lessico e giudizio personale (3 pagine formato doc)

IL GIOVANE HOLDEN DI SALINGER: SCHEDA LIBRO

Scheda libro di “Il giovane Holden
Autore: J.D.Salinger
Titolo: Il giovane Holden
Anno di pubblicazione: 1951
Data dell’edizione letta: 2004
Editore: Einaudi
Riassunto: Il romanzo narra le vicende di Holden Caulfield, dopo l’espulsione dall’Istituto di Pencey.

Egli è un ragazzo sedicenne che disprezza qualsiasi cosa o persona che non gli vada a genio.
Il racconto inizia con la sua fuga dalla scuola verso New York, dove vive la sua famiglia. Arrivato lì in treno è indeciso sul da farsi, perché non può andare a casa, essendo i suoi genitori convinti che lui sia ancora a scuola. Allora decide di alloggiare in un albergo, che si rivela malfamato, infatti un lavoratore dell’albergo e una prostituta lo truffano rubandogli dieci dollari. Il giorno dopo si incontra con una sua ex-fidanzata, Sally, e vanno insieme a teatro; ma con il suo atteggiamento incomprensibile Holden fa infuriare la ragazza, che lo lascia. La notte seguente il giovane si ubriaca e vaga per il parco dove cerca la risposta al suo enigma: “Dove vanno le anatre d’inverno?”.

Il giovane Holden: analisi

HOLDEN CAULFIELD CARATTERE

In seguito, passata la sbronza, entra di nascosto in casa sua per vedere sua sorella Phoebe, alla quale è molto affezionato. All’arrivo dei suoi genitori Holden fugge di nascosto e va da un suo ex professore, ma a metà notte è costretto a fuggire poiché il professore ha iniziato ad accarezzarlo. Così Holden, senza un rifugio, si reca alla stazione, dove passa la notte. Il giorno seguente incontra di nuovo Phoebe davanti al museo vicino alla sua vecchia scuola. Durante il loro incontro le dice che parte; Phoebe vorrebbe seguirlo, ma Holden glielo proibisce. Infine Holden, inseguito alle insistenti richieste della sorella, decide di ritornare a casa e di affrontare i suoi genitori.
Frasi da non dimenticare:
“Quando fui pronto per … mi ruppi ‘sto maledetto collo.” - pg 59-60
“la cosa terribile .. sono matto” - pg 154
“Ad ogni modo … lo giuro su Dio” - pg 162
“facevo finta di parlare … per piacere, Allie.” - pg 225.

IL GIOVANE HOLDEN PERSONAGGI

Analisi dei personaggi: Holden Caulfield: è un ragazzo ribelle di sedici anni anche se come dice lui a volte si comporta come se ne avesse tredici (pg 11); infatti è ancora molto ingenuo. È alto un metro e ottantanove e ha i capelli grigi, soprattutto sulla parte destra. Era un fumatore accanito, poi l’hanno fatto smettere (pg 7). Ha le mani bucate, tutto quello che non spende lo perde; spesso si dimentica addirittura di prendere il resto. Mangia molto poco, per questo è magro come un chiodo. Avrebbe dovuto fare la dieta nella quale si mangiano molti amidi per ingrassare, ma non l’ha mai fatta. Quando mangia fuori prende soltanto un panino al formaggio e latte al malto (pg 124). È molto ricco infatti è sempre andato in scuole private e ha le valigie di vacchetta autentica. Ha un comportamento come lo definisce lui “schifo o vattelapesca”. Infatti ha difficoltà ad inserirsi nelle scuole e a trovarsi degli amici; la persona con cui sta più volentieri è la sorella Phoebe. Holden non ama particolarmente studiare, a parte la letteratura inglese. È molto impulsivo e spesso commette degli errori che gli insegnano a vivere.