Dieci piccoli indiani: analisi del testo

Appunto inviato da zagher
/5

Analisi completa del celebre libro "Dieci Piccoli Indiani" di Agatha Christie che, con il record di 110 milioni di copie, è considerato il romanzo giallo più venduto. Trama, personaggi e commento di Dieci piccoli indiani (4 pagine formato doc)

DIECI PICCOLI INDIANI: ANALISI DEL TESTO

Scheda libro: Dieci piccoli indiani di Agatha Christie.
Autore: Agata Christie
Titolo: Dieci piccoli indiani
Genere: Romanzo giallo
Anno di pubblicazione: 1939
Trama: Situazione iniziale: Dieci persone vengono invitate da un certo signor U.N.Owen ad un incontro in una piccola isola chiamata Nigger Island.

Tutte arrivano puntuali a parte i coniugi Rogers che svolgono rispettivamente le mansioni di maggiordomo e cuoca e quindi erano giunti qualche ora prima.
Questi comunicano agli ospiti che il padrone di casa, ossia il signor Owen, è momentaneamente assente.
Gli invitati allora si recano alle proprie camere da letto e notano che in ognuna è incorniciata sopra il camino una filastrocca puerile che narra di dieci piccoli negretti.

Dieci piccoli indiani: riassunto

DIECI PICCOLI INDIANI: ANALISI LIBRO

Capovolgimento della situazione iniziale: Dopo aver cenato una voce proveniente da un grammofono nascosto accusa invitati e servitù di essere artefici di reati non perseguibili penalmente. Passato l'iniziale smarrimento dei presenti, la serata riprende normalmente ma, poco dopo, il giovane Anthony Marston si sente male e muore per avvelenamento da cianuro di potassio, le cui tracce vengono rilevate dal dottor Amstrong nel cocktail che stava bevendo. Seppur spaventati gli ospiti suppongono che Anthony si sia suicidato, probabilmente sconcertato per l’ascolto delle rivelazioni registrate. Rogers si accorge con stupore che le dieci statuette dei negretti poste sul tavolo al loro arrivo, dopo la morte di Marston sono misteriosamente diventate nove.
Il mattino seguente la cuoca viene ritrovata morta nel suo letto. Gli ospiti intuiscono che il signor Owen sia un maniaco omicida che li ha attirati sull’isola al solo scopo di ucciderli secondo la logica della filastrocca. Alcuni dei presenti allora decidono di ispezionare l’isola alla ricerca di quest’ultimo ma non trovano nessuno. Dunque Wargrave conclude che l’assassino debba essere qualcuno di loro. Più tardi viene trovato il cadavere del generale Machartur sulla scogliera e le statuette diventano sette. Il mattino seguente il cadavere del maggiordomo Rogers viene scoperto all'esterno della casa; il domestico è stato assassinato con un colpo d'accetta che gli ha spaccato il cranio. Subito dopo colazione invece, la signorina Brent, presunta assassina dalla maggior parte dei presenti, viene trovata morta. Vera scopre con terrore la presenza di una vespa nella stanza e crede sia stata punta da quella come voleva la filastrocca : “I sei poveri negretti giocan con un alvear: da una vespa uno fu punto solo cinque ne restar”. Il dottor Amstrong invece scopre che gli è stata iniettata una dose di cianuro di potassio attraverso una siringa ipodermica.

DIECI PICCOLI INDIANI: ANALISI DEI PERSONAGGI

Gli uomini della compagnia decidono allora di perquisire le camere ma Lombard nota che la revolver che aveva portato con se è scomparsa.
Il pomeriggio, poiché non c’è più Rogers ad occuparsi del generatore, i cinque superstiti rimangono alla penombra e accendono una candela. Per precauzione decidono di rimanere tutti nella stessa stanza e di uscire a uno a uno. Ad un certo punto Vera si reca nella sua stanza e, in assenza di luce, sente un odore di mare; subito viene a contatto con qualcosa di viscido e urla. Gli altri corrono in suo aiuto e scoprono che è un’alga che pende dal soffitto ma notano la mancanza di Wargrave, probabilmente rimasto indietro.
Viene ritrovato poco dopo morto, vestito come un giudice, con tanto di toga e parrucca sulla testa, ucciso da un colpo di pistola in mezzo alla fronte. Le statuette dei negretti sulla tavola, ora sono quattro.
Quella stessa notte, Lombard ritrova il revolver nella propria camera e scopre, insieme a Blore, che il dottor Armstrong è scomparso.