La casa degli spiriti di Isabel Allende: scheda libro

Appunto inviato da fryzz90
/5

Scheda libro su "La casa degli spiriti" di Isabel Allende. La struttura narrativa, l'analisi del personaggi, le dimensioni spazio-temporali, le tecniche narrative e le strutture linguistiche e commento personale (2 pagine formato doc)

LA CASA DEGLI SPIRITI: SCHEDA LIBRO

La casa degli spiriti di Isabel Allende.

Analisi della struttura narrativa. “La casa degli spiriti” è una specie di diario di famiglia, nel senso che racconta la storia di un nucleo familiare nell’arco di tre generazioni; l’intero libro è, quindi, un flash-back per cui fabula e intreccio non coincidono. Le macrosequenze principali sono: l’introduzione, in cui si parla della famiglia di Rosa, i Del Valle; la storia di Esteban Trueba; il matrimonio con Clara e il concepimento di Blanca; la nascita di Alba e, infine, il golpe militare di Pinochet.
Nel flash-back stesso, inoltre, si possono individuare delle prolessi, più che altro delle piccole anticipazioni “mimetizzate” nel testo, che però possono fornire informazioni importanti sul prosieguo della storia, il cui momento culminante è il finale, con il colpo di stato e la morte del protagonista, Esteban Trueba.
Il libro inizia con la descrizione della famiglia Del Valle e, in particolare, di due figlie: Rosa la bella e Clara, che in seguito alla morte della sorella passerà ben 10 anni senza parlare, anni in cui inizierà l’abitudine di riportare sui suoi quaderni gli avvenimenti più importanti, che serviranno in seguito alla nipote Alba per ricostruire la storia dei suoi parenti. Lo sposo di Rosa doveva essere Esteban Trueba, il quale, dopo aver appreso la notizia della morte dell’amata, lascia le miniere del nord e con i soldi che sarebbero dovuti servire per il matrimonio, rimette in sesto una tenuta di famiglia: le Tre Marie.
In seguito sposa Clara, da cui ha una figlia, Blanca e va a vivere in una nuova casa in città ribattezzata “Casa dell’angolo” proprio per la sua posizione. I Trueba tornano spesso alle Tre Marie, dove Blanca fa conoscenza con Pedro Terzo, figlio di un contadino che fa le veci di Esteban quando lui è in città e con il quale, contro la volontà del padre, ha una relazione, da cui nascerà una figlia, Alba. Quest’ultima, da grande, s’innamorerà di un rivoluzionario di nome Miguel e verrà torturata da uno dei figli non riconosciuti dal nonno, Esteban Garcia, proprio per estorcerle delle informazioni sul fidanzato. La storia termina con la morte di Esteban Trueba e con la decisione, da parte di Alba, di riassumere tutta la storia della sua famiglia in un libro.

La casa degli spiriti di Allende: trama e analisi

LA CASA DEGLI SPIRITI: PERSONAGGI

ANALISI DEI PERSONAGGI. Nella storia ci sono dei personaggi importanti, come Clara, Blanca e Alba ma il vero protagonista è Esteban Trueba, un uomo rude, conservatore e violento. Col proseguire della narrazione emergono sempre più informazioni sulla sua persona e alla fine ci appare come un personaggio dinamico (o a tutto tondo), proprio perché “evolve” nel corso della storia.
Lo strumento più usato dall’autrice per descrivere il protagonista, invece, è quello di “farlo parlare di sé”: ci sono veri e propri capitoli in cui lui fa il punto della situazione ed è proprio in quegli spezzoni di testo che traspare il suo carattere.

LA CASA DEGLI SPIRITI: COMMENTO PERSONALE

In conclusione, Isabel Allende, con la sua abilità narrativa, è riuscita a trasformare un libro che tratta principalmente fatti di vita quotidiana, in un capolavoro; infatti, nonostante la lunghezza, l’ho trovato coinvolgente e scorrevole.