La lunga vita di Marianna Ucria: riassunto

Appunto inviato da oolennyoo
/5

La lunga vita di Marianna Ucria: riassunto dettagliato, i personaggi e le tematiche del romanzo di Dacia Maraini (1 pagine formato doc)

LA LUNGA VITA DI MARIANNA UCRIA: RIASSUNTO

Scheda libro: “La lunga vita di Marianna Ucria
Autore: Dacia Maraini
Genere: romanzo storico-narrativo
Intreccio: intreccio non segue la fabula infatti sono presenti alcuni flash back per spiegare meglio alcuni avvenimenti della storia e ci sono delle ellissi di alcuni anni.
Voce narrante: il narratore è esterno alla vicenda ma non è onnisciente infatti racconta la storia dal punto di vista della protagonista Marianna escludendo quindi i pensieri nascosti degli altri personaggi.
Spazio: il libro è ambientato in Sicilia (Bagheria e Palermo), a Napoli, a Roma
Tempo: il romanzo è ambientato nel ‘700, la storia si svolge in circa quarant’anni (dagli otto ai quarantacinque anni della vita di Marianna) in cui sono presenti delle ellissi di alcuni anni.
Personaggi: Marianna(la protagonista), il padre, la madre, il marito-zio,i fratelli e le sorelle, i figli, Saro, il senatore Camalèo, Fila, Innocenza e il resto della servitù, i nipoti.
Tematiche: l’autrice racconta la situazione della Sicilia durante il ‘700 lantana da tutte le teorie illuministe nate in Francia, fermamente legata alle sue tradizioni.
Stile: è stato utilizzato un registro mediopopolare.

La lunga vita di Marianna Ucria: riassunto


DACIA MARAINI LA LUNGA VITA DI MARIANNA UCRIA RIASSUNTO DETTAGLIATO

Riassunto: Il libro è ambientato nella Sicilia degli inizi dello XVIII° secolo.

Da una nobile famiglia palermitana, gli Ucrìa, nacque una bambina, di nome Marianna che all’età di cinque anni venne violentata dallo zio a lei molto affezionato e questo la rese sordomuta.
Essa era molto legata al padre e comunicava con lui e gli altri attraverso la scrittura. All’età di tredici anni venne maritata a un ricco e nobile zio, Pietro lo stesso che la rese sordomuta. Quest’uomo fu un marito freddo e poco cordiale che approfittava del corpo di Marianna. Dallo zio-marito ebbe tre figlie e due figli. Signoretto, quello a cui Marianna era più affezionata, morì a quattro anni per malattia. Vivevano nella casa di Bagheria, luogo amatissimo dalla donna che la trasformò da luogo di villeggiatura a dimora fissa. Durante una notte Marianna incontrò casualmente il fratello di Fila, una serva regalate dal padre perché rimasta senza genitori.

La lunga vita di Marianna Ucria: riassunto dettagliato


LA LUNGA VITA DI MARIANNA UCRIA PERSONAGGI

Provò quasi subito per il ragazzo un’attrazione fisica. Era conscia del fatto che una donna del suo rango non poteva permettersi di accontentare tale desiderio malgrado Saro dopo l’incontro non facesse altro che “provocare” la sua padrona. Passarono gli anni, il marito era deceduto e i figli si erano tutti sistemati ognuno al proprio posto, chi sposato chi entrato in convento. Durante una visita alle sue terre Marianna ricevette un’ulteriore prova d’amore da Saro e a causa della sua insistenza la contessa decise di trovargli moglie utilizzando le conoscenze di suo fratello Carlo. Venne trovata una donna non bella ma in gamba da cui ebbero un figlio. I due novelli sposi vissero nella casa padronale e tutto sembrava andare per il verso giusto finché Fila, nel delirio, decise di uccidere moglie e figlio del fratello accoltellandoli di notte, nel letto vi stava però anche Saro che prese i colpi più duri. Il figlio morì soffocato dal corpo di uno dei due genitori e la moglie una volta ripresasi tornò a casa sua per un certo periodo.