D'amore e ombra - Isabel Allende

Appunto inviato da fregofigo
/5

Scheda del libro: riassunto e risposta alle domande più significative (2 pagine formato doc)

Isabel Allende - D'AMORE E OMBRA Isabel Allende - D'AMORE E OMBRA Descrivi l'ambiente che fa da sfondo alla vicenda.
Questo romanzo usa come sfondo la società Cilena. La vicenda prende sviluppo intorno all'anno 1973 quando, dopo la morte del presidente Allende, l'undici settembre dello stesso anno, alcuni generali costituenti la giunta, tra cui Augusto Pinochet in prima linea, salirono al potere e instaurarono una durissima dittatura. Gli arrestati, gli uccisi, gli scomparsi si contarono a migliaia; ogni libertà d'espressione venne soppressa, ogni possibilità di tenere pubbliche riunioni venne impedita e tutti i partiti vennero sciolti. Come dice la scrittrice, era un periodo di somma ingiustizia, segnato dalla violenza e da modi di vivere estremamente diversi: i ricchi sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri.
Lussuosi edifici con piscine circondate da palme si alternavano a botteghe stravaganti per i nuovi ricchi e ad alti muri che nascondevano le zone della povertà, dove la vita trascorreva fuori dall'ordine del tempo e delle leggi di Dio. Davanti all'impossibilità di eliminare la miseria, si evitava di parlarne. I giornali scrivevano notizie tranquillizzanti, negavano le voci di donne e bambini che assaltavano panetterie sospinti dalla fame; si parlava dell'opulenza, del miracolo economico, dei capitali stranieri incanalati a gran quantità grazie ai meriti del regime. Tutti coloro che erano scontenti venivano definiti antipatriottici, poiché in quel tempo la felicità era d'obbligo. Così la popolazione marciava sotto una rigida dittatura, desiderosa di cambiamenti ma incapace di ottenerli. Quest'introduzione storica costituisce la chiave di lettura per il romanzo, utile a capire e a comprendere come un regime assoluto uccide ogni libertà umana. Evoluzione dei personaggi: Quali si evolvono e quali no? Che tipi di uomini rappresentano gli uni e gli altri? Quale significato simbolico hanno i vecchietti? Nel romanzo possiamo individuare due classi distinte di personaggi: quelli che si evolvono e quelli che non si evolvono. Trai personaggi che cambiano nel corso del libro troviamo Irene Beltran, una ragazza di buona famiglia che vive con la madre Beatriz, una vedova "presunta", poiché entrambe erano state abbandonate anni prima dal padre di Irene, Eusebio. La loro villa era stata adibita a casa per anziani: essa prendeva il nome di "La volontà di Dio", dove vecchietti privi di senno e attrici decrepite vivevano di ricordi. Irene adorava il padre, conservava in lei un dolce ricordo, e rifiutava di crederlo morto e ancor meno di accettare gli enormi difetti che Beatriz gli attribuita con disprezzo, come briccone o truffatore. La bella Irene aveva un fidanzato, Gustavo Morante, un capitano d'esercito nonché suo cugino; Beatriz, voleva destinarla al matrimonio con quest'ultimo, ma proprio l'incontro con Francisco cambiò il destino della giovane. Infatti, dal momento in cui la ragazza si imbatté in Francisco, la sua vita cambiò in modo graduale.