"Antologia di Spoon River"di Edgar Lee Master

Appunto inviato da 8morgana7
/5

scheda libro completa: breve biografia dell’autore; le opere; analisi comparata delle storie; aspetti stilistici; giudizio personale del libro... (5 pagine formato doc)

SCHEDA DI LETTURA TITOLO: Antologia di Spoon River BREVE BIOGRAFIA DELL'AUTORE: Edgar Lee Master nasce a Garnett, Kansas, il 23 agosto 1869; viene cresciuto nella fattoria dei nonni a Petersburg ma a undici anni si trasferisce con la famiglia in un'altra piccola città, bagnata dal fiume Spoon.
Incomincia a scrivere poesie sotto l'influenza di un insegnante di liceo, e qualcuna gli viene pubblicata su un quotidiano locale. A ventitré anni parte per Chicago in cerca di fortuna e, dopo aver tentato la strada del giornalismo, è costretto ad entrare nello studio di un famoso penalista. Frequenta gli ambienti culturali di Chicago e scrive poemetti storici, tragedie in versi e sonetti; nel 1916 esce la sua opera di successo The Spoon River, successivamente scrive un'autobiografia e delle biografie, romanzi, racconti e ancora versi, ma di scarso valore e fortuna.
Master è comunque in miseria e sopravvive grazie a qualche conferenza e ai prestiti di alcuni amici. All'età di ottantuno anni, il 6 marzo 1950, muore in seguito a una polmonite. LE OPERE: prima e dopo Spoon River, nonostante la tenacia e la buona volontà, Edgar Lee Master non è più riuscito a produrre nulla di valore. Sin da giovane aveva scritto poesie, poi pubblicate in volume nel 1898. nel 1902 aveva portato diligentemente a termine una tragedia in versi, Massimiliano. Nel 1905 aveva dato alle stampe un poemetto storico, Il sangue dei profeti. Ha scritto le poesie che formano l'Antologia di Spoon River tra il maggio 1914 e i primi di gennaio del 1915. Quando esce nell'edizione newyorkese del 1916 contiene 244 epigrafi più La collina come prologo. La sua autobiografia Across Spoon River è del 1936; tra il 1916 e il 1942, anno di pubblicazione del suo ultimo libro, scrisse dozzine di raccolte di versi, alcuni lavori teatrali, un buon numero di racconti e cinque biografie. OPERA: Inquadramento generale - tematica: la versione originale fu pubblicata a puntate nel 1914 - 1915. L'antologia è composta da 243 poesie più i versi di La Collina come prologo. Il libro è strutturato su liriche che descrivono sottoforma di epitaffi, storie e commenti delle vite degli abitanti di Illinos, paese che sorge sul fiume Spoon (Chicago), dove si trasferì Master nel 1891. I singoli componimenti possono essere definiti dei monologhi - confessione pronunciati dagli stessi abitanti che pur avendo storie diverse, sono collegati tra loro dallo stesso dramma collettivo di una vita disperata. Le poesie parlano del regno dei morti, regno in cui finalmente la giustizia viene rivendicata. Tema dominante: nell'antologia i morti raccontano in maniera quasi ossessiva alcuni dettagli delle loro vite; sono come inchiodati in un attimo decisivo della loro esistenza, e portano con sé un ricordo, un'immagine o un'emozione della loro vita terrena, descritta con poche parole delle epitaffi delle loro tombe. Tutti sembrano denunciare un desiderio di riscatto per non essere stati ciò che volevano essere, quasi tutte le storie infatti