"L'asino d'oro o le metamorfosi" di Lucio Apuleio

Appunto inviato da lucamarturana
/5

In questo tema mi propongo di analizzare nel modo più completo possibile il seguente libro, tramite delle domande (8 pagine formato doc)

I personaggi
1) Qual è il protagonista della storia? Esiste un suo ritratto fisico e/o psicologico? Quali informazione sul suo carattere possiamo dedurre dalla narrazione?

1) Il protagonista della storia si chiama Lucio.
Per poter ottenere una sua descrizione fisica dettagliata è necessario attendere parecchie pagine, nelle quali ci viene narrato il suo viaggio fino alla dimora di Milone, un uomo ricco ma molto avaro, per consegnarli una lettera da parte di Demea di Corinto. Dopo essersi recato da Milone, nell’arco di tempo immediatamente successivo, mentre attraversa il mercato, Lucio incontra una dama accompagnata da un vecchio, che immediatamente lo riconosce e gli si precipita incontro.
Inizialmente Lucio non riconosce la signora, che si rivelerà essere  Birrena, colei che lo ha educato in età giovanile. 


Birrena compie una dettagliata descrizione del protagonista che, ai nostri occhi che ancora non lo conoscono abbastanza bene, si rivela essere un ragazzo di statura alta, ma non eccessiva, magro e muscoloso, dalla carnagione leggermente rosea, con una chioma bionda e riccioluta, gli occhi una via di mezzo tra grigio e azzurri e uno sguardo “lampeggiante” come quello di un’aquila. Riguardo un suo aspetto psicologico Birrena ci informa soltanto che è un ragazzo modesto (perfettamente deducibile da quando abbassa lo sguardo e arrossisce, non riconoscendo la sua “madre” oppure quando, trovandosi davanti ai magistrati del tribunale per rispondere dell’accusa di omicidio nei riguardi dei tre “uomini”, assume un atteggiamento umile). 


Altra caratteristica fondamentale di Lucio è l’eccessiva curiosità, che lo spinge nella condizione di dover essere costretto ad intraprendere un lungo viaggio nelle sembianze di un asino.