Cronaca di una morte annunciata: scheda libro

Appunto inviato da 8morgana7
/5

Scheda libro di Cronaca di una morte annunciata di Marquez: autore, sintesi, analisi, personaggi principali e secondari, luoghi, tempo, stile, uso di figure retoriche e commento personale (5 pagine formato doc)

CRONACA DI UNA MORTE ANNUNCIATA: SCHEDA LIBRO

Titolo: Cronaca di una morte annunciata. Autore: Gabriel Garcia Marquez è nato ad Aracataca, in Colombia, il 6 marzo 1928.

E' cresciuto in una grande casa, educato dai suoi nonni. Gabriel Garcia Marquez, sin da giovane, ha coltivato la propria attitudine all'impegno civile, oltre che la passione per la letteratura. Ha pubblicato il suo primo libro, Foglie morte e altri racconti, nel 1955.
Il suo capolavoro, Cent'anni di solitudine, è uscito nel 1967. Nei dodici anni intercorsi tra il primo titolo e quest'ultimo, Marquez ha studiato a Parigi, ha viaggiato per mezzo mondo, maturando interessi come il cinema, il teatro, la critica letteraria.
Con Cent'anni di solitudine, Marquez apre la strada all'intera letteratura sudamericana, istituendo un precedente clamoroso nella storia della narrativa novecentesca. Per questi motivi, a Gabriel Garcìa Marquez, nel 1982, è stato attribuito il Nobel per la letteratura.

EDIZIONE: Bestsellers Oscar Mondadori

SINTESI: Era il giorno del matrimonio tra Bayardo San Romàn e Angela Vicario. La festa si protrasse per tutto il giorno. Ma durante la notte di nozze si scoprì che Angela non era più vergine e venne così ripudiata e rispedita a casa della madre. Il fatto sconvolse l’intero paese e screditando la famiglia Vicario.
I fratelli di Angela, Pedro e Pablo, dopo aver parlato con la sorella scoprirono che a privarla della verginità fu Santiago Nasar e, decisi a rivendicare l’onore della famiglia, progettarono l’assassinio di Santiago. Non nascosero a nessuno ciò che stavano per fare, anzi diffusero la notizia, forse perché cercavano qualcuno che impedisse loro di commettere l’omicidio. L’intero paese era quindi a conoscenza delle intenzioni dei due ma, forse a causa della buona reputazione di cui godevano, forse perché quella notte erano abbastanza brilli, nessuno crebbe alle loro parole e nemmeno si preoccupò di avvisare Santiago di ciò che si stava congiurando.

Cronaca di una morte annunciata: recensione

CRONACA DI UNA MORTE ANNUNCIATA: COMMENTO PERSONALE

All’alba del mattino seguente i due fratelli erano pronti, armati di coltelli, a farsi giustizia da sé. Aspettarono che Santiago tornasse dal porto dove si era trattenuto per l’arrivo del vescovo, proprio sotto casa sua; quando finalmente egli venne a conoscenza di ciò che stava accadendo era già troppo tardi. Confuso sul da farsi, Santiago si ritrovò a correre per le vie del paese in cerca di un rifugio dove potesse nascondersi e proprio mentre stava raggiungendo casa sua, la madre, pensando che il figlio fosse nella propria camera, barricò la porta, lasciando involontariamente il figlio nelle mani degli uccisori.
Trent'anni dopo Bayardo San Romàn e Angela Vicario tornarono a vivere insieme, ma nessuno fu mai completamente sicuro che Santiago Nasar avesse mai avuto una relazione con Angela.

Cronaca di una morte annunciata: recensione, personaggi e commento

CRONACA DI UNA MORTE ANNUNCIATA: PERSONAGGI

PERSONAGGI principali: Santiago Nasar: forse il protagonista di tutta la vicenda, Santiago è la giovane vittima di una rivendicazione familiare. Accusato di avere screditato la famiglia Vicario, privando della verginità la figlia Angela che era in procinto di sposarsi, viene assassinato dai fratelli della ragazza che vogliono recuperare l’onore dei consanguinei.