Due di Due di de Carlo: Critica e commento sul romanzo

Appunto inviato da amb88
/5

è la storia di un amicizia tra due giovani con due personalità diverse ma la stessa voglia di estraniarsi dalla realtà meccanica dell’Italia moderna (1 pagine formato doc)

Due di Due di de Carlo: Critica e commento sul romanzo - Andrea De Carlo, Due di due Andrea De Carlo, Due di dueEinaudi, 1999Einaudi tascabili, 373 pp.Euro 7,30 Per entrare bene in Due di due è importante, innanzitutto, analizzare il contesto storico in cui la vicenda è immersa.

Siamo a Milano, intorno alla metà degli anni Settanta. In quegli anni sull'Occidente e su molti paesi dell'Est spira un vento rivoluzionario. Sono anni contrassegnati da un impetuoso sviluppo: è aumentata la ricchezza, ma si sono contemporaneamente accentuate le differenze tra paesi ricchi e paesi poveri e all'interno dei primi è cresciuto il divario tra le diverse categorie sociali. Il benessere va producendo un'alienazione sottile e penetrante, di cui non tutti sono consapevoli, ma che produce disagio e inquietudine.
Da qui una situazione di malessere che comincia a essere avvertita soprattutto dai giovani, i quali sentono l'esigenza di ribellarsi al mondo dei genitori che pretendono di imporre i propri principi e di disegnare il futuro dei figli. I giovani hanno voglia di dire basta a un modo di essere ipocrita, formalista ed egoista.

LEGGI ANCHE Relazione del romanzo Due di due di De Carlo

La protesta studentesca si esprime attraverso occupazioni di università, scuole, fabbriche; cortei e manifestazioni di piazza si susseguono, nel corso dei quali si verificano spesso scontri con le forze dell'ordine. Quando Mario e Guido, i due protagonisti, raccontano la loro esperienza di partecipazione a un corteo, il lettore non può fare a meno di entusiasmarsi quanto loro. Chi intende leggere Due di due, nell'edizione Mondadori del 1989 o in quella Einaudi del 1999, deve avere ben presente questa situazione poiché questo è sì il racconto di un amicizia tra due giovani, ma soprattutto di due personalità diverse con la stessa voglia di estraniarsi dalla realtà meccanica dell'Italia moderna.

LEGGI ANCHE Elaborato sull'amicizia

Guido Laremi, ribelle e fuori dalle norme, è stato definito da molti come il più bel personaggio della letteratura italiana degli ultimi dieci anni e a giusta ragione perché è una persona dal carisma eccezionale. Mario, protagonista e io narrante della vicenda, è inizialmente trascinato dall'entusiasmo vulcanico di Guido ma con il tempo riuscirà ad uscire dalla sua ombra e troverà un equilibrio stabile col mondo, lontano dalle città inquinate, da quella realtà che per troppo tempo lo ha avuto vittima ed estraneo. Importanti sono soprattutto gli incontri, ormai saltuari, tra i due: essi sono fonte continua di rinnovamento per entrambi.

LEGGI ANCHE Tema sull'amicizia

Stai per compiere o hai compiuto 18 anni? Abbiamo qualche consiglio di lettura per te!