"Eva Luna": scheda libro

Appunto inviato da magickia
/5

Storia, tempo del romanzo e commento del libro "Eva Luna" (2 pagine formato doc)

LA SCHEDA DI UN ROMANZO LA SCHEDA DI UN ROMANZO AUTORE: Isabel Allende TITOLO: Eva Luna CASA EDITRICE: Feltrinelli LUOGO E DATA DI EDIZIONE: 2003 GENERE LETTERARIO: romanzo rIASSUNTO Eva Luna è una bambina, figlia di diseredati, che viene abbandonata fin da piccola e destinata come tanti suoi simili al mestiere di serva.
Osservatrice, avventurosa con una spiccata personalità, la piccola cresce in un mondo oppresso dalla dittatura, divorato dall'ingiustizia, ma lo affronta e lo trasforma con la fantasia. Ne nasce un'indimenticabile figura di donna nella tradizione del romanzo picaresco spagnolo, una donna cui l'immaginazione, lo spirito d'iniziativa, insieme a piccoli casi fortunati e inaspettati gesti di solidarietà, consentono di sopravvivere fino a che la realtà si costruisce a misura del desiderio.Allora non è più necessario inventare un amore eccezionale, basta solo vestirlo a festa perché duri nella memoria e perché ogni storia possa avere un finale felice da raccontare tra le canzoni dell'adolescenza, tra risate e sorsi di vino.  Il tempo e lo spazio del romanzo La vicenda si svolge in uno stato non identificato dell'America Latina. In base alle ricostruzioni presenti nel libro ho capito che, in realtà, il romanzo non fa che rispecchiare una situazione generale del secondo dopoguerra dell'America Latina.
Con questo si spiegherebbero i termini generici usati dall'autrice come: la capitale, il generale, ecc..Del resto si parla di problemi che, in vari momenti, hanno caratterizzato tutti i paesi di questa zona.Come ho già spiegato, la vicenda si svolge dagli anni Quaranta agli anni Settanta. Ce lo dimostrano il padre di Rolf arruolato in guerra e lo stesso Rolf quando andrà a filmare i primi accordi di pace riguardanti il Vietnam. Lo spazio è puramente realistico e non ha relazione con i personaggi. I personaggi del romanzo Eva Luna è la protagonista, in quanto è proprio lei, con la sua vita colma di storie incredibili, a creare il romanzo.Ha diversi aiutanti, dalla mamma che, dopo la sua morte, si trasforma nel suo angelo custode, al professor Jones, a Huberto, che la salva tante volte dalla strada, alla nonna Elvira, alla madrina, che infondo si è sempre occupata di lei, a Mimì, che le ha fatto comprendere quanto fosse importante per lei scrivere e a Rolf che le ha voluto bene e le ha dato lo spunto per il teleromanzo.Gli antagonisti sono, invece, i padroni, come la zitella isterica e il ministro, il comandante Rodriguez e il regime conservatore e oppressivo del governo.Eva non è altro che una ragazza sognatrice, capace di inventare e raccontare delle splendide storie. Nonostante questo non dimentica mai i suoi doveri, farà la serva, lavorerà diligentemente in una fabbrica di uniformi e costruirà armi di cartapesta.Compie tutto ciò che, secondo lei, è da compiere, come se già sapesse che, prima o poi, avrà una ricompensa, che scriverà le sue storie, si sposerà e sarà felice.Non si notano grandi evoluzioni dei personaggi.Prendiamo, per esemp