"Fratello bancomat" di Stefano Benni

Appunto inviato da gman89
/5

Autore, sistema dei personaggi, testo e contesto, luogo, messaggio, stile. (1 pagine formato doc)

Autore: Stefano Benni Autore: Stefano Benni Titolo : Fratello Bancomat Data di pubblicazione: 1997 Casa editrice: Feltrinelli Fabula e intreccio Il testo è costituito interamente da sequenze dialogiche.Fabula e intreccio coincidono.
L'intreccio si articola secondo una progressione logica( causa-effetto). Sistema dei personaggi I personaggi vengono presentati indirettamente attraverso allusioni e riferimenti di altri personaggi. Non ci sono descrizioni fisiche e quelle psicologiche sono deduttive .I personaggi sono due,entrambi protagonisti:il signor Piero e il bancomat ,tra loro si instaura una relazione di complicità contro il dottor Vanini che è l'antagonista,che è l'uomo con cui è scappata la moglie di piero e che ha traffici illeciti di denaro di cui il Bancomat è a conoscenza. Spazio e Tempo La vicenda è ambientata davanti ad un bancomat,quindi il luogo è esterno e immaginario.
L'ambiente non è descritto,non ci sono indicatori temporali particolari.Essendo un bancomat si intuisce che la vicenda è contemporanea. Narratore-Punto di vista Essendo un dialogo non c'è narratore perché è un discorso diretto. Lingua e Stile Fratello Bancomat è un racconto satirico interamente scritto con la tecnica del discorso diretto. Il lessico è semplice e comune. Testo e contesto-Messaggio Stefano Benni è uno scrittore bolognese abile in più generi .Il suo stile, sempre satirico,e i soggetti da lui descritti,ci evidenziano le assurdità del nostro tempo ,e pur facendoci ridere ci giunge chiaro il suo giudizio morale e politico.Il messaggio è allarmante sull'intromissione della tecnologia nella nostra vita e sulla sempre più possibile violazione della privaci e sull'eccessivo potere della “macchina”su di noi.