Ivanhoe: trama e analisi

Appunto inviato da nausicaa26
/5

Trama del romanzo storico "Ivanhoe" di Walter Scott e breve analisi e confronto con Manzoni (2 pagine formato doc)

IVANHOE: TRAMA E ANALISI

Riassunto ed analisi del romanzo Ivanhoe di Walter Scott.

Ivanhoe, di Walter Scott, dopo aver combattuto la Terza Crociata a fianco di Riccardo Cuor di Leone,ritornò in patria e con un travestimento da eremita si fece accogliere nel castello del padre,Cedric il Sassone, che non lo riconobbe. Con lui giunsero il Templare Brian De Bois Guilbert, il priore Aymer, e l’ebreo Isaac di York, diretti al torneo di Ashby-de-la-Zouche.
Anche Ivanhoe  prese parte al torneo,celando la sua identità  e, aiutato da un Cavaliere Nero, sconfisse i migliori cavalieri normanni e fu proclamato vincitore. In quanto tale, scelse come regina del torneo Lady Rowena  e fu costretto a rivelare la sua identità. La gara di tiro con l’arco fu vinta da Locksley, un arciere sassone, così i sassoni si aggiudicarono la vittoria del torneo. Ivanhoe era rimasto ferito e  Rebecca, figlia di un ricco ebreo, Isaac di York, lo curò amorevolmente. Mentre erano in viaggio nel bosco, sulla strada del ritorno, si unirono alla comitiva di Cedric ma furono assaliti da una banda di predoni, che li imprigionarono nel castello di Front De Boeuf. Questo rapimento faceva parte di un complotto che mirava a dare in sposa Lady Rowena a De Bracy, Rebecca a Bois Guilbert e tenere Ivanhoe prigioniero di Front de Boeuf. Solo Gurth, il porcaro, e Wamba, il buffone, riuscirono a fuggire e chiesero aiuto a Locksley che si unì a loro insieme ad una banda di fuorilegge, nella quale c’erano anche il Cavaliere Nero e Frate Tuck. Wamba riuscì a liberare Cedric.

Ivanhoe: trama e personaggi

IVANHOE: TRAMA BREVE

Prima di essere liberato, conobbe la vecchia  Urfried, ostile a Front De Boeuf, che gli propose di aiutarli in caso d’attacco al castello. Intanto, un esercito comandato dal Cavaliere Nero accerchiò il castello ed iniziò la battaglia. Front De Boeuf fu gravemente ferito e fu trasportato all’interno del castello. Urfried appiccò  fuoco al castello, ma ella stessa morì nel crollo della torre. De Bracy fu fatto prigioniero dal Cavaliere Nero e scoprì  che questi era il re Riccardo; Bois Guilbert, dopo aver colpito Athelstane, fuggì portando con sé Rebecca alla rocca dei Templari a Templestowe. De Bracy, liberato, tornò dal principe Giovanni che organizzò un’imboscata a danno di Riccardo. Quest’ultimo cadde nell’imboscata, ma riuscì a salvarsi grazie all’arrivo degli uomini di Locksley,che si rivela essere nient’altri che Robin Hood. Insieme ad Ivanhoe, Riccardoraggiunse il castello di Athelstane, dove era organizzato un banchetto funebre in suo onore. Qui riuscì a riconciliare padre e figlio e successivamente  ricomparve Athelstane,vivo poiché il colpo  che aveva ricevuto,anziché ucciderlo,lo aveva solo stordito. Isaac si recò a Templestowe per liberare la figlia, così il Gran Maestro dei Templari scoprì la tresca di Bois Guilbert. Condannò al rogo Rebecca accusandola di stregoneria.