Mille splendidi soli: riassunto

Appunto inviato da cagno97
/5

riassunto del romanzo "Mille splendidi soli" di Hosseini, con i personaggi, narratore, tempi e luoghi, temi e focalizzazione (10 pagine formato doc)

Mille splendidi soli: riassunto - STORIA: 1 PARTE.
Mariam è una bambina di cinque anni che vive in un piccolo villaggio di campagna chiamato Gul Daman insieme alla madre Nana. Mariam è un harami, ovvero una figlia illegittima, avuta da Nana con Jalil, signore molto ricco e sposato con tre mogli, con le quali ha avuto nove figli legittimi, che però non ha mai fatto conoscere a Mariam. Nonostante Nana non faccia mistero del fatto che sua figlia e` illegittima,è contraria alle visite, ma fa qualche eccezione con Habib Khan, il capo del villaggio Gul Daman, che va a far loro visita una volta al mese portando delle uova colorate per Mariam, con Bibi jo e con il Mullah Faizullah, l'anziano insegnante di Corano del villaggio. Con quest'ultimo Mariam ha stabilito un ottimo rapporto, s`incontrano una o due volte alla settimana e lui le insegna a leggere e  scrivere.
Inoltre era stato anche il maestro di preghiera di sua madre.

Mille splendidi soli: recensione

Ogni giovedì alla kolba, dove vive Mariam, viene a fare visita Jalil con cui la ragazza ha instaurato un rapporto speciale: lo attende tutto il giorno e quando finalmente lo scorge attraversare il ruscello, prova una grande gioia. Dopo aver bevuto un te insieme a Nana, Jalil e Mariam vanno al ruscello a pescare e trascorrono parecchio tempo a discutere di qualunque argomento. Spesso Jalil porta dei ritagli di giornale per leggerli a Mariam e tenerla informata sugli avvenimenti del mondo che lei non è ancora riuscita ad esplorare, altre volte le porta dei regali. Ogni volta però viene sempre criticato da Nana, che non gradisce affatto la sua presenza.

Mille splendidi soli: relazione

Un giorno Jalil racconta a Mariam del suo nuovo cinema e delle proiezioni che vi si svolgono, in particolare le racconta la storia di Pinocchio, proiezione che avrà luogo nella stessa settimana. Mariam rimane talmente affascinata da questo racconto che per il suo quindicesimo compleanno chiede ad entrambi i genitori il permesso di andare al cinema accompagnata da suo padre e da tutti i suoi fratellastri, che ha sempre desiderato conoscere. Nessuno dei due è entusiasta di questa notizia e le negano il permesso di uscire.
Mariam, però, ancora speranzosa, da appuntamento al padre il giorno seguente.