Niente di nuovo sul fronte occidentale: scheda libro

Appunto inviato da smiley
/5

Scheda libro Niente di nuovo sul fronte occidentale di Erich Maria Remarque: vita e opere dell'autore, riassunto, episodi significativi e contesto storico della storia del romanzo autobiografico (4 pagine formato doc)

NIENTE DI NUOVO SUL FRONTE OCCIDENTALE: SCHEDA LIBRO

Scheda libro Niente di nuovo sul fronte occidentale
Autore: Erich Maria Remarque
Titolo: Niente di nuovo sul fronte occidentale
Casa editrice: Mondadori
Data della prima edizione: 1931
Genere del libro: Guerra

Niente di nuovo sul fronte occidentale: analisi

ERICH MARIA REMARQUE: VITA E OPERE

Vita e opere dell’autore: Remarque nacque in Westfalia, a Osnabruck nel 1898 da una umile famiglia di origine francese.

Appena diciottenne prese parte alla prima guerra mondiale rimanendovi ferito.
Le terribili esperienze del fronte, i massacri e i terrori dei quali fu testimone, segnarono in modo incancellabile la sua coscienza.Tra il 1918 e il 1926 scoprì la sua vocazione a narrare e cominciò a scrivere la sua opera principale "Niente di nuovo sul fronte occidentale" che pubblicò nel 1929 e che ottenne subito vasto successo. Questo, è forse uno dei più significativi romanzi di guerra del nostro secolo; la prima grande guerra è vista dalla parte dei vinti, un gruppo di studenti tedeschi che, illusi dalla propaganda militarista, partono per il fronte sognando gloria e conquiste. Ma Erich Maria Remareque, che ha vissuto da umile protagonista quei mesi tragici narra con una prosa miracolosamente povera di retorica i più profondi conflitti di quella giovane generazione ingannata e delusa. Alla fine la guerra si rivela per quella che realmente è: un massacro privo di senso. In "Niente di nuovo sul fronte occidentale", Remarque individua le cause della prima guerra mondiale in una conseguenza dell'imperialismo; nello stesso tempo il dramma dei combattenti tedeschi viene indagato alla luce dell'educazione falsa e corruttrice che essi hanno ricevuto fin dall'adolescenza. Il professore che, in questo libro, spinge i suoi allievi ad arruolarsi e il sergente che li addestra prima che vengano mandati al fronte, sono in senso oggettivo, fra i responsabili del loro disorientamento e della loro morte.. Remarque in questo come nei romanzi successivi fa parlare i fatti, procedendo mediante rigorose testimonianze ed evitando di commentarle. Remarque visse prevalentemente a New York; negli ultimi anni della sua vita si era stabilito in Svizzera; morì il 25 settembre 1970 in una clinica di Locarno, stroncato da un infarto.

Niente di nuovo sul fronte occidentale: personaggi

NIENTE DI NUOVO SUL FRONTE OCCIDENTALE: EPISODI SIGNIFICATIVI

Epoca e luoghi della vicenda: Periodo e luoghi della seconda guerra mondialeTrama del libro: Il romanzo inizia con una descrizione del fronte dove i reduci del secondo squadrone ricevono razione doppia di viveri e sigarette poiché lo squadrone era stato decimato. Si procede quindi ad una breve descrizione dei personaggi: Alberto Kropp testardo; Muller 5° che ancora sotto il fuoco ripete le formule di fisica e ripensa continuamente alla scuola; Leer donnaiolo e infine il protagonista Paolo Baumer. Tutti e quattro provengono dalla stessa classe. Oltre a questi vi sono Tjaden il fabbro con uno stomaco di ferro, Haje Westhus scavatore di torba, Detering un contadino che pensa solo alla famiglia e Stanislao Katzinski il capo della squadra con un infallibile ingegno e sesto senso. Essi in coda per il rancio con una furba mossa riescono a convincere il cuciniere a distribuire tutto il rancio, i sigari e le sigarette. Sono descritte le latrine come il luogo ove il soldato ritrova tranquillità. Inizia ora l’analessi in cui è descritto il professore che li spinse all’arruolamento: Kantorek.

Niente di nuovo sul fronte occidentale: riassunto