Niente di nuovo sul fronte occidentale: personaggi ed episodi significativi

Appunto inviato da maro14
/5

Niente di nuovo sul fronte occidentale: episodi significativi, analisi dei personaggi e figure retoriche del romanzo di Erich Maria Remarque (6 pagine formato doc)

NIENTE DI NUOVO SUL FRONTE OCCIDENTALE: EPISODI SIGNIFICATIVI

Niente di nuovo sul fronte occidentale di Erich Maria Remarque.

L’idea dominante che si trae dal romanzo di Remarque è la guerra che incancellabile sottrae all’individuo ogni possibile felicità. Se, infatti, si muore o si diventa pazzi, tutto il resto della vita è sconvolto da quest’esperienza. Il reduce di fatto è ossessionato dal proprio passato che riemerge con tutto il suo orrore e impedisce la visione del futuro.
Come dice nell’introduzione Remarque, il libro è solo il tentativo di raffigurare una generazione la quale, anche se sfuggì alle granate, fu distrutta dalla guerra.
Il romanzo inizia con una descrizione del fronte ove i reduci del secondo squadrone ricevono razione doppia di viveri e sigarette poiché lo squadrone era stato decimato. Si procede quindi ad una breve descrizione dei personaggi: Alberto Kropp testardo; Muller 5° che ancora sotto il fuoco ripete le formule di fisica e ripensa continuamente alla scuola; Leer donnaiolo e infine il protagonista Paolo Baumer. Tutti e quattro provengono dalla stessa classe. Oltre a questi vi sono Tjaden il fabbro con uno stomaco di ferro, Haje Westhus scavatore di torba, Detering un contadino che pensa solo alla famiglia e Stanislao Katzinski il capo della squadra con un infallibile ingegno e sesto senso. Essi in coda per il rancio con una furba mossa riescono a convincere il cuciniere a distribuire tutto il rancio, i sigari e le sigarette. Sono descritte le latrine come il luogo ove il soldato ritrova tranquillità. Inizia ora l’analessi in cui è descritto il professore che li spinse all’arruolamento: Kantorek...

Niente di nuovo sul fronte occidentale: analisi

NIENTE DI NUOVO SUL FRONTE OCCIDENTALE: PERSONAGGI

ANALISI DEI PERSONAGGI: PAOLO BAUMER:ragazzo diciannovenne proviene da una piccola cittadina tedesca ed è il protagonista. Molto sensibile , cerca di accantonare ciò che la guerra gli scatena dentro altrimenti ne rimarrebbe schiacciato. Così giovane è già così adulto ed è travolto dalla realtà che è la guerra anche se cerca di non farlo trasparire.
ALBERTO KROPP: anche lui diciannovenne, compagno di classe di Paolo è testardo e anche lui come Paolo è travolto dalla guerra. Con Paolo trascorrerà il periodo d’ospedale.Questo periodo lo distrugge in seguito all’amputamento della gamba che lo salva però da una morte orribile in trincea.

Niente di nuovo sul fronte occidentale: scheda libro

NIENTE DI NUOVO SUL FRONTE OCCIDENTALE: ANALISI PERSONAGGI

MULLER V: anche lui compagno di Paolo era molto bravo a scuola e cerca ancora sotto le armi di ricordarsi quegli anni per lui felici tanto che si ripete le formule di fisica in battaglia e commenta con se stesso i romanzi che lesse.
LEER: ultimo compagno di classe di Paolo, è stato il primo ad avere una ragazza e quando vanno a riposo nel paese ove incontrano le tre ragazze francesi è lui che trascina tutto il gruppo dando consigli e fantasticano.
TJADEN: fabbro tedesco è un compagno di Paolo di camerata e prova un odio profondo verso Himmelstoss che gli fece numerosi dispetti durante il periodo d’addestramento e quando giunge in trincea, per avergli risposto male finisce tre giorni in prigione.

Niente di nuovo sul fronte occidentale: riassunto