Il pendolo di Foucault, Umberto Eco

Appunto inviato da asd1one
/5

Scheda del libro "Il pendolo di Foucault" di Umberto Eco: breve biografia dell'autore, presentazione del romanzo, personaggi, analisi del testo, commento. (3 pagine formato doc)

Nato ad Alessandria nel 1932, Umberto Eco si trasferisce poco meno che ventenne a Torino per frequentare l'Università.
Nel 1954 si laurea in estetica. In seguito, entra a far parte del Gruppo 63 e svolge indagini in molte direzioni: s'interessa infatti di poetiche d'avanguardia, storia dell'estetica, comunicazioni di massa ed altro ancora. Ordinario di Semiotica e Presidente della Scuola Superiore di Scienze Umanistiche presso l'Ateneo di Bologna, esordisce nel romanzo con "Il nome della rosa" (1980), fortunato thriller gotico d'ambientazione conventuale. Hanno minor successo i successivi "Il pendolo di Foucault" (1988) e "L'isola del giorno prima" (1994).
Tra i suoi testi di saggistica, vanno citati: "Opera aperta" (1962), "Apocalittici e integrati" (1964), "La definizione dell'arte" (1968), "La struttura assente" (1968), "Le forme del contenuto" (1971), "Trattato generale di semiotica" (1975), "Lector in fabula " (1979), "Semiotica e filosofia del linguaggio" (1984), "Sugli specchi e altri saggi" (1985)