Le avventure di Pinocchio di Collodi: trama e personaggi della storia

Appunto inviato da rekaio
/5

Pinocchio: trama, personaggi, vita di Collodi e le principali rielaborazioni cinematografiche delle avventure di Pinocchio (2 pagine formato doc)

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO DI COLLODI: TRAMA E PERSONAGGI DELLA STORIA

Le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi. Autore: Carlo Collodi è lo pseudonimo più conosciuto di Carlo Lorenzini, giornalista e scrittore nato a Firenze nel 1826 e lì morto nel 1890.

Studente fino a 17 anni presso scuole religiose, formatosi inoltre una cultura letteraria, linguistica e musicale grazie alla frequentazione di ambienti culturalmente vivaci e ai viaggi, iniziò ventenne la sua carriera di scrittore, scrivendo recensioni per il catalogo di una importante libreria fiorentina, e subito dopo recensioni ed articoli per il periodico "L'Italia Musicale", il principale tra i periodici specializzati sull'argomento nell'Italia dell'epoca.
Come giornalista guadagnò in pochi anni grande fama, e collaborò ai periodici più vari in tutta Italia, fondandone o dirigendone lui stesso alcuni, come Il lampione, chiuso dalla censura dopo i moti del 1848 e riaperto 11 anni dopo, in occasione del plebiscito sull'annessione al Piemonte, preludio all'Unità d'Italia. Negli anni '50 all'attività giornalista affianca quella di commediografo e scrittore, e segue con particolare attenzione il teatro lirico e di prosa.


Le avventure di Pinocchio: trama


PINOCCHIO: STORIA

Nel 1856 usa per la prima volta lo pseudonimo Carlo Collodi, che adotterà definitivamente per firmare i suoi libri degli anni '70 e '80. Collodi era il paese tra Lucca e Pistoia dove era nata e vissuta fino al matrimonio l'amatissima madre Angela Orzali, e dove Carlo aveva soggiornato probabilmente a più riprese nell'infanzia.
La sua produzione letteraria per ragazzi inizia nel 1876 con la pubblicazione de I racconti delle fate, splendide traduzioni di fiabe letterarie francesi. Prosegue con una serie di libri per la scuola nei quali la narrazione si fonde alle nozioni scolastiche, che Lorenzini reinterpretò con grande inventiva e maestria linguistica.
Nel 1881 iniziò la collaborazione con uno dei primi periodici italiani per ragazzi "Il giornale per i bambini"; nel primo numero uscì la prima puntata de Le avventure di Pinocchio, che portava allora il titolo Storia di un burattino. Sullo stesso periodico uscirono poi altri racconti, tra cui Pipì, o Lo scimmiottino color di rosa, una sorta di continuazione autoironica del Pinocchio, che confluirono nella raccolta Storie allegre (1887).

Pinocchio di Roberto Benigni: recensione film


PINOCCHIO: TRAMA

Morì improvvisamente nel 1890 a Firenze, e fu sepolto nel cimitero monumentale di San miniato al Monte. Le sue carte furono in gran parte donate dalla famiglia alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, dove tuttora si trovano. Il suo nome fu inizialmente ricordato soprattutto per la sua attività giornalistica e di scrittore per la scuola, ma il successo del suo romanzo di puro intrattenimento, Le avventure di Pinocchio fu sempre crescente, ed il valore letterario di quest'opera è stato pienamente riconosciuto nel '900.
Trama: Le avventure di Pinocchio iniziano quando mastro Geppetto decide di costruire un burattino con un pezzo di legno, e questo, appena è in grado di muoversi inizia a sbeffeggiarlo. Subito dopo, Pinocchio fugge di casa, mettendo nei guai con la legge Geppetto.

Pinocchio: tesina maturità


PINOCCHIO: PERSONAGGI

Quindi torna a casa sua e, affamato, attende il ritorno del padre. Durante l'attesa conosce un grillo, che lo ammonisce e gli ricorda i suoi doveri. Finirà schiacciato da un martello lanciato su una parete.
Nonostante la fame Pinocchi si addormenta con i piedi su un braciere, ed il legno in cui è intagliato comincia a bruciare. Quando al mattino lo sveglia la voce di Geppetto, scarcerato, cerca di raggiungerlo, ma cade a terra. Geppetto lo soccorre, lo nutre con l'unico cibo rimastogli e gli sostituisce i piedi bruciati.