Vita nel Medioevo: trama e personaggi del libro di Power

Appunto inviato da mbczx
/5

Vita nel Medioevo: libro di Eileen Power. Trama, personaggi, ambientazione, tempo, forma e stile, contestualizzazione e giudizio personale dell'opera (5 pagine formato doc)

VITA NEL MEDIOEVO LIBRO

Relazione del libro
E.POWER, Vita nel medioevo, Einaudi scuola, Torino 2001
Ho deciso di analizzare questo libro capitolo per capitolo per quanto riguarda la trama, i personaggi, ambiente e tempo.(ho preferito dilungarmi più sulla trama che sugli altri punti)
INTRODUZIONE:
Il libro è organizzato per personaggi, ed in ordine appaiono le storie di un contadino, un viaggiatore, una badessa, una donna di casa, un mercante ed un fabbricante di panno.

L’autrice generalmente parte con analizzare il quadro sociale in cui è collocato il personaggio e dopo tenta di ricostruire il suo comportamento da alcune testimonianze che la storia ci ha lasciato.

Vita nel Medioevo: riassunto per capitoli

VITA NEL MEDIOEVO EILEEN POWER: TRAMA

TRAMA 1° cap:
Bodo il contadino.

La vita in un possedimento di campagna ai tempi di Carlo Magno
Il primo personaggio del Medioevo di cui l’autrice descrive la vita quotidiana è Bodo, un contadino del IX sec la cui storia è conosciuta per mezzo di un libro catastale scritto dall’abate di Saint-Germain_des_Prés, Irmione, al fine di sapere con precisione quali terra appartenessero all’abbazia e a chi fossero date in gestione.
Dal libro sappiamo che i terreni appartenenti alla abbazia erano divisi in fiscs che erano dei fondi tanto grandi da poter essere amministrati da un fattore; ogni fiscs era successivamente diviso in terre tributarie e terre signorili: le seconde erano amministrate direttamente dai monaci tramite i fattori, le prime invece erano divise in quantità più piccole chiamate mansi ed abitate da coloni.
I coloni altro non erano che uomini considerati liberi dalla legge, ma legati alla terra che coltivavano: ad esempio, se il terreno su cui il colone lavorava era venduto, anche egli veniva venduto con esso.
Il manso era abitato da una o più famiglie di coloni che svolgevano il lavoro necessario per il buon andamento dei propri campi.
Intorno al protagonista ruotano molti altri personaggi del mondo feudale: primi fra tutti, i componenti del suo nucleo familiare, Ermetrude, la moglie, Wido, il figlio maggiore, e i suoi fratelli. Poi i coloni e i servi delle terre dell’abbazia di Saint-Germain-des-Près, quindi altri personaggi di maggior rilievo e di cui i documenti storici forniscono maggiori informazioni: l’imperatore Carlo Magno, gli amministratori dei mansi, i missi dominici, gli abati.
La giornata di lavoro di Bodo iniziava con l’incontro dei suoi compagni di lavoro per poi recarsi tutti insieme nelle terre da coltivare. Tornava a casa solo alla sera per mangiare. Invece le donne rimanevano a casa a cucinare, a curare i figli, cucire…
Nei giorni festivi la famiglia di Bodo andava a messa e passava la giornata ballando e cantando in compagnia nel sagrato.
Inoltre il contadino era molto superstizioso e ripeteva preghiere di antichissima tradizione in situazioni che potevano compromettere la sua famiglia o il proprio lavoro.
Alcuni svaghi del nostro protagonista erano le fiere nelle quali comperava oggetti sui banchi dei mercanti d’ oriente.

Vita quotidiana nel Medioevo: tema

VITA NEL MEDIOEVO: PERSONAGGI

PERSONAGGI :
- Bodo, un contadino dell’epoca di Carlo Magno, è il personaggio principale. È caratterizzato socialmente e antropologicamente.
- Carlo Magno, la famiglia di Bodo, è il personaggio secondario.