Scheda libro Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello

Appunto inviato da tatalu
/5

Scheda libro Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello: autore, titolo, anno di edizione, editore, analisi, personaggi e temi del romanzo (4 pagine formato doc)

SCHEDA LIBRO IL FU MATTIA PASCAL DI LUIGI PIRANDELLO

Scheda libro “Il fu Mattia Pascal”.


1.    Autore: Luigi Pirandello
Titolo : Il fu Mattia Pascal
2.    Anno I edizione: 1904
Luigi Pirandello nacque nel 1867 ad Agrigento.Nel 1934 fu onorato con il premio Nobel per la letteratura e due anni dopo si spense, lasciando all’Italia, e al mondo intero, una produzione che si colloca fra le migliori del Novecento.         
Pirandello fu probabilmente l'autore che meglio rappresentò il periodo che va dalla crisi successiva all'Unità d'Italia all'avvento del fascismo. Pochi come lui ebbero coscienza dello scacco subito dagli ideali del Risorgimento e dei complessi cambiamenti in atto nella società italiana.
3.    Editore: Fabbri Editori
Collana: I Meridiani, Mondadori
Ultima Edizione del libro letto: 2004
4.    Non c’è nessun commento o riassunto da parte dell’autore ma nelle prime pagine del libro, vi si trova un’introduzione.
5.    Il contenuto del libro è organizzato in XVIII capitoli.

6.    Non vi è nessun elemento grafico come fotografie, disegni, carte geografiche o altro al di fuori della copertina.
7.    Nel libro si da più importanza
8.    Con questo romanzo Pirandello vuole determinare il ruolo della fortuna, pensa che siamo noi uomini ad inseguirla e a cercarla; essa non è tanto introvabile e rara, basta cercarla e conservarla. L'amicizia, inoltre, è molto importante ai fini di una vita in società perché senza un amico si vive soli e isolati e non si ha nessuno che ci possa aiutare in caso di bisogno.

Scheda libro Il fu Mattia Pascal

IL FU MATTIA PASCAL TEMI

L’opera di Pirandello può essere considerata una lunga favola che, attraverso una storia, vuole trasmettere al lettore una morale. L’uomo non può lottare contro la propria sorte, anche se tristemente avversa, e nemmeno crearsela con le proprie mani come fa Mattia Pascal diventando Adriano Meis. Siamo tutti delle marionette con una maschera, pronti ad adattarci alle molte situazioni che ci coinvolgono.
Sono abbastanza d’accordo con le idee dell’autore.
9.    Questo libro mi è piaciuto e mi ha sorpresa molto. Durante la lettura mi ha colpito principalmente il personaggio principale, in particolare la trasformazione Mattia- Adriano, Adriano- Mattia. Mi ha sorpreso anche quando il protagonista alla fine ha deciso di tornare se stesso, non me lo sarei mai aspettato da come si era descritto inizialmente.

Scheda libro Il fu Mattia Pascal di Pirandello

IL FU MATTIA PASCAL ANALISI

10.    Mattia Pascal (Adriano Meis): E’ il protagonista della vicenda; un bibliotecario che riflette sulle sue azioni, le giudica e le motiva; segue le vicende della sua vita, ed è partecipe del racconto.
Appartiene ad una famiglia benestante; dopo la morte del padre, a causa di una cattiva gestione del patrimonio, si trova costretto a cercare lavoro. Tutto sommato è un ragazzo sensibile, capace di provare sentimenti forti, ci viene descritto da Pirandello come un uomo non particolarmente bello, con una barba rossa e, particolare molto identificativo, un occhio strabico. Per quanto riguarda il carattere, il protagonista odia i soprusi, il suo atteggiamento è abbastanza ribelle poiché vuole a tutti i costi un ruolo migliore nella società in cui vive. Nei panni di Mattia appare come un uomo di carattere impulsivo, vivace, ma confusionario, a differenza di quando si “trasforma” in Adriano Meis, dove si scopre un uomo molto sensibile; ama Adriana, donna che vorrebbe sposare, ma non può a causa della sua “non esistenza”.