Scheda di lettura: Promessi Sposi

Appunto inviato da tatalu
/5

Dalla descrizione dei personaggi alle considerazioni personali dell'opera più famosa scritta da Alessandro Manzoni (6 pagine formato doc)

Scheda di lettura: I Promessi Sposi Scheda di lettura: I Promessi Sposi AUTORE: Alessandro Manzoni Titolo : I Promessi Sposi Anno I edizione: febbraio 2000 Alessandro Manzoni nacque a Milano nel 1785.
Visse nel periodo del Risorgimento. Non prese personalmente parte ai moti patriottici, ma coltivò l'ideale dell'unità italiana e fu un sostenitore di Roma capitale. Pur vivendo in un territorio sottomesso all'Austria, nel 1848, durante le cinque giornate di Milano, mandò i figli a combattere sulle barricate. Nel 1861, fu nominato senatore e partecipò alla seduta del primo parlamento italiano a Torino. Nonostante godesse di grande fama tra i suoi contemporanei, visse sempre modestamente e nell'intimità della famiglia.
Grazie alla fede riuscì a sopportare la morte della prima moglie, della seconda, Teresa Borri Stampa, e di cinque figli. Morì nel 1873 e Giuseppe Verdi gli dedicò la Messa da requiem. Editore: Bulgarini Firenze Collana: Anno 1° Pubblicazione: 1827 Ultima Edizione: 2000 L'editore ha voluto fare un piccolo riassunto della vicenda alla fine di ogni capitolo integrandolo anche con un breve commento e con degli esercizi per verificare la conoscenza del testo. Il contenuto è diviso in XXXVIII capitoli per un totale di 989 pagine. All'interno dei vari capitoli non vi è nessun elemento grafico come fotografie, disegni, carte geografiche o altro al di fuori della copertina e di alcune figure presenti nella prefazione. Nel libro si dà più importanza ai fatti e alla realtà. Dal finale del libro secondo me, anche se non sono molto esplicite, si possono capire le idee del Manzoni e cioè che chi fa del bene sarà ricompensato (come ad esempio Lucia che grazie al suo animo pio potrà alla fine realizzare quel sogno in cui ormai cominciava a perdere le speranze) mentre chi commette ingiustizie, cattiverie verrà punito, a volte persino con la morte (emblematico il personaggio di Don Rodrigo che morì di peste). Nella lettura mi ha sorpresa il mio crescente interesse per la storia d'amore tra i protagonisti (Renzo e Lucia). Il libro mi è piaciuto e mi ha sorpresa molto in quanto non avevo aspettative molto positive riguardo a quest'ultimo. I personaggi principali (non in ordine d'importanza) sono: Renzo, Lucia, Don Abbondio, Don Rodrigo, L'Innominato, Fra Cristoforo, la Monaca di Monza (Gertrude), Agnese, Cardinale Federico Borromeo. Don Abbondio: Il primo personaggio del libro “I Promessi Sposi” è Don Abbondio, il curato di un paesino sulle rive del Lago di Como. Questo personaggio lo vediamo subito entrare nel vivo del libro, con l'incontro dei bravi che gli vietano di celebrare il matrimonio tra Lorenzo e Lucia. L'autore coglie questa occasione per cominciare a descrivere Don Abbondio, in questo modo viene fuori che il curato era un gran fifone e che faceva di tutto per non mettersi nei guai. Proprio per questo Don Abbondio aveva scelto di diventare prete, infatti questa scelta non era stata fatta dopo attenta riflessione ma solo perché quel