Scheda libro Il bambino con il pigiama a righe

Appunto inviato da davidebazzanella
/5

Scheda libro approfondita con trama e commento de Il bambino con il pigiama a righe di John Boyne (2 pagine formato docx)

SCHEDA LIBRO IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE

Scheda libro
Titolo: ll bambino con il pigiama a righe
Autore: L’autore di questo libro è John Boyne che ha scritto anche “Il bambino con il cuore di legno”, “Non all’ amore ne’ alla notte”.
Casa editrice/Anno di edizione/Numero di pagine: La casa editrice è Fabbri Editori che pubblicò questo libro nel gennaio del 2006.

E’ composta da 224 pagine.

Genere letterario: Questo libro è un romanzo.

Il bambino con il pigiama a righe di Boyne: recensione e riassunto


SCHEDA DEL LIBRO IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE

Personaggi principali: Il protagonista è Bruno che ha nove anni. La sorella si chiama Gretel ed è poco più grande di lui, la madre Elsa, il padre Louis che è un importante ufficiale, Shmuel è l’ amico ebreo di Bruno, il tenente Kotler, Pavel il servitore della famiglia, Maria la cameriera, Herr Liszt il maestro.
Collocazione nel tempo e nello spazio: Le vicende si svolgono nella Seconda Guerra Mondiale (1939-1945). La storia che viene narrata ha come ambientazione la Germania (in specifico Berlino) che era la culla del nazismo.

Il bambino con il pigiama a righe: riassunto del libro di Boyne


IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE LIBRO: TRAMA

Breve trama: Bruno è un bambino con la  passione per l'avventura. Il padre di Bruno, ufficiale nazista, viene promosso e trasferito con la famiglia in campagna in una casa soprannominata Auscit. Bruno nella nuova villa s’ annoia molto ma  trova uno soluzione a questo problema: fare esplorazioni nel giardino dietro casa. Oltre il bosco e al di là di una barriera di filo spinato elettrificato incontra Shmuel, un bambino ebreo. Ogni pomeriggio durante il riposo pomeridiano della madre lui va ad ricontrare il suo nuovo amico e gli porta sempre da mangiare. Bruno non dice niente alla sua famiglia di Shmuel perché lui non riesce a capire se è un bene o un male dirlo. Un giorno i genitori decisero che sarebbe stato meglio andarsene dalla casa ad Auscit. Però il giorno della partenza Bruno decise di salutare l’ amico aiutandolo a ritrovare il padre. E così fece, andò dall’ altra parte indossando un pigiama a righe. L’ autore conclude dicendo che entrò in una capanna e Bruno scomparse. Il padre anche dopo un anno non fece terminare le ricerche  ma si riuscì a trovare solo i suoi abiti normali.
Caratteristiche principali dello stile dell'autore: Lessico semplice e chiaro, periodi semplici e brevi con qualche discorso diretto, il testo è narrato n terza persona da un narratore. Il testo è molto scorrevole.

Il bambino con il pigiama a righe di Boyne: commento


COMMENTO DEL LIBRO IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE

Commento: La lettura è stata molto interessante ed avvincente. La cosa più bella della storia secondo me è Bruno quando non riesce a capire che lui con gli ebrei non poteva parlare.