Scheda libro Dieci piccoli indiani

Appunto inviato da coffee2711
/5

Riassunto e analisi del romanzo "Dieci piccoli indiani" di Agatha Christie pubblicato nel 1982 (4 pagine formato doc)

SCHEDA LIBRO DIECI PICCOLI INDIANI

Scheda libro de “Dieci piccoli indiani” di Agatha Christie
Titolo:     Dieci piccoli indiani
Autore: Agatha Christie
Anno e luogo di pubblicazione: 1982, Milano
Editore: Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.
Genere: romanzo
Sottogenere: poliziesco
Ambientazione: Il romanzo è ambientato a Nigger Island, Stricklehaven, Devon.

Nigger Island era un’isoletta vicino a Oakbridge.
Aveva alte scogliere e quindi era difficile scendere fino al mare. La casa era abbastanza moderna ma molto classica. Sul piano terra c’era la sala da pranzo, il salotto, la cucina e una piccola stanzetta dove c’era il grammofono. Una scala portava al piano superiore dove erano presenti le camere da letto. Un’altra scala invece portava agli appartamenti della servitù.

Dieci piccoli indiani: recensione

DIECI PICCOLI INDIANI SCHEDA LIBRO, PERSONAGGI

Personaggi principali: Lawrence Wargrave: giudice, invitato apparentemente da una sua vecchia amica Constance Culmington a Nigger Island,fin da piccolo con un desidero di recare morte ad altrui, il colpevole, responsabile della morte delle nove persone presenti sull’isola, morto suicidato. All’inizio incolpato della morte di un certo Edward Seton ma in seguitò si scoprirà solo una scusa per essere incolpato e passare inosservato, ha inscenato la sesta vittima.
Vera Claythorne: giovane insegnante di ginnastica, in precedenza governante ma aveva lasciato questo lavoro in seguito alla morte di un bambino, Cyril, per affogamento posto sotto la sua custodia. Attirata a Nigger Island da una certa signora Owen con un offerta di lavoro per segretaria, impiccata suicida in seguito ad una serie di shock, penultima prima dell’assassino a decedere.
Philip Lombard: esploratore, avventuriero e ex capitano. Invitato all’isola da Morris con poche spiegazioni ed una ricompensa di centocinquanta sterline in cambio di recarsi a Nigger Island. Incolpato di aver lasciato morire di fame 21 indigeni africani. Ucciso da Vera Claythorne che lo considerava il colpevole, terzultimo ad essere a decedere.

DIECI PICCOLI INDIANI: RIASSUNTO LIBRO

Emily Brent: signorina di una certa età, donna di antiche tradizioni, molto religiosa e composta nei modi, apparentemente molto calma anche nei momenti di panico. Invitata all’isola da una signora conosciuta in una pensione di Belhaven in agosto, ma la lettera era firmata U.N.O. e Brent non si ricordava quindi di chi trattasse in particolare. Accusata responsabile della morte della governante Beatrice Taylor gettatasi in un fiume in seguito alla cacciata da parte di Brent perché rimasta incinta. Uccisa da Wargrave tramite una siringa al cianuro iniettato nel collo, quinta a decedere.
Generale John Gordon Macarthur: generale veterano della Grande Guerra, invitato dallo stesso signor Owen che si dichiarava vecchio compagno in guerra. Accusato di aver ucciso Arthur Richmond mandandolo in un attacco senza speranza per vendicarsi essendo Richmond l’amante di sua moglie,  terzo ad essere ucciso da Wargrave mediante un colpo alla testa mentre si trovava da solo vicino alle scogliere.
Dottor Edward George Armstrong: medico chirurgo, accusato di aver ucciso Luisa Mary Clees in seguito ad un intervento effettuato in uno stato di alterazione dovuto dall’eccessivo alcol assunto. Invitato a Nigger Island da U.N. Owen affinché provvedesse alla salute della moglie. Settimo deceduto, ucciso da Wargrave spinto dalle alte scogliere con l’inganno.
Anthony James Marston: ragazzo alto, ben proporzionato, con i capelli riccioluti, il volto abbronzato, occhi celesti, figlio in una famiglia benestante, amante della velocità e quindi delle macchine da corsa. Invitato dalla famiglia Owen ad un soggiorno presso l’isola. Accusato di aver ucciso John e Lucy Combes, due bambini, investendoli con la sua auto. Il prima ad essere ucciso, avvelenato da Wargrave col cianuro.
William Blore: ex agente di polizia che non godeva di un ottima fama, infatti era stato accusato della morte di un uomo con la condanna a morte in seguito a una falsa testimonianza. Invitato dagli Owen al fine di proteggere i gioielli della signora Owen e degli ospiti. Ucciso da Wargrave mediante una statuetta raffigurante un orso lasciata cadere sul capo della vittima, ottavo ad essere deceduto.
Thomas e Ethel Rogers: assunto uno come maggiordomo e la moglie cuoca e cameriera dal signor Owen. La donna uccisa per seconda avvelenata col cianuro nel sonno, l’uomo ucciso per quarto mentre tagliava la legna per il fuoco da Wargrave. Entrambi accusati della morte della ricca e anziana signora da cui lavoravano.
Morris: alleato del giudice Wargrave, spacciatore di sostanze stupefacenti. Aiutò l’assassino  facendo l’intermedio nell’acquisto dell’isola. Ucciso dallo stesso giudice.