Settima giornata del Decameron: riassunto

Appunto inviato da cinzialazz
/5

Riassunto e schema della settima giornata del Decameron di Boccaccio (6 pagine formato docx)

SETTIMA GIORNATA DEL DECAMERON: RIASSUNTO

Decameron 7° giornata.
•    Tema: la settima giornata del Decameron è dedicata alle beffe delle mogli verso i loro mariti.

La forza irresistibile degli impulsi amorosi spinge queste scaltre donne ad avventurarsi con l’amante, e ad inventare in seguito una storiella per nascondere l’accaduto allo sciocco marito.
•    Re: il re di questa giornata è Dioneo. Dioneo è il narratore più trasgressivo di tutti, e per il suo caratteristico temperamento bizzarro, gli viene affidata una giornata il cui tema è piccante.

Settima giornata del Decameron: riassunto della 1° novella


GIORNATA 7 NOVELLA 1

Novella prima:
-Narratore: la narratrice della prima novella è Emilia.

Il destinatario del racconto, come si capisce dall’espressione “e ingenierommi, carissime donne, di dir cosa che vi possa esser utile…”, è formato da un pubblico di donne.
-Ambientazione: la vicenda è inquadrata geograficamente nella città di Firenze, nella contrada di San Pancrazio, e in seguito si sposta a Fiesole. Nel dettaglio, la vicenda si svolge soprattutto nella casa di campagna di Monna Tessa, dove viene consumato il tradimento e anche la beffa della moglie verso il marito. La scelta della casa dove la donna passava l’estate come ambientazione della novella sta ad indicare il tema della giornata: il fatto che il tradimento venga consumato nella casa dove marito e moglie potevano coricarsi insieme, è ancora più motivo di beffa per il povero marito che nemmeno si accorge di esser stato ingannato.

Decameron: riassunto e struttura delle novelle


DECAMERON GIANNI LOTTERINGHI

-Personaggi: il personaggio principale è quello di Monna Tessa, sposata con Gianni Lotteringhi e amante di Federigo di Neri Pegolotti. Monna Tessa è una donna benestante e soprattutto molto furba, la quale approfitta della semplicità del marito credulone per divertirsi e per prendersi gioco del marito. Gianni Lotteringhi è un uomo semplice e credulone, un benestante lavoratore di stame, il quale, nel momento in cui aveva sotto gli occhi il tradimento della moglie, non lo ha compreso grazie all’abilità della donna di distorcere la realtà. Infine l’amante, Federigo di Neri Pegolotti. Di lui non si sa nulla, se non che era solito intrattenersi con Monna Tessa e che, anche se la loro relazione era stata quasi scoperta dal marito, continuarono a vedersi anche dopo l’accaduto, ridendo di ciò che era successo quella notte.

Settima giornata del Decameron: riassunto dell'8° novella


NOVELLE DELLA SETTIMA GIORNATA DEL DECAMERON

-Motivi secondari: in questa novella, essendo appartenente alla settima giornata, è presente il tema del tradimento e il tema della beffa della moglie verso il marito, moglie che riesce a nascondere questo tradimento anche nel momento in cui il marito e l’amante stanno per incontrarsi. E’ anche presente il tema dell’inganno: infatti la donna, per far capire all’amante che poteva recarsi da lei dato che il marito non era presente,  avrebbe girato la testa d’asino, impalata su un paletto nei pressi della cascina di Fiesole, verso Firenze; al contrario l’avrebbe girata verso Fiesole, indicando all’amante di non avvicinarsi alla casa. La sera in cui venne quasi scoperto il tradimento, si dice che fu perché Tessa aveva davvero messo il teschio verso Fiesole, ma un contadino passato di lì, urtandolo con la pala ne cambiò la direzione ingannando involontariamente Federigo.