Il visconte dimezzato: scheda libro completa

Appunto inviato da claudioballardini01
/5

Commento e riassunto, capitolo per capitolo, de Il visconte dimezzato di Italo Calvino: scheda libro completa (10 pagine formato docx)

IL VISCONTE DIMEZZATO: SCHEDA LIBRO COMPLETA

Scheda libro.
Titolo: Il visconte dimezzato di Italo Calvino
Genere: romanzo storico e fantastico.
Riassunto capitolo per capitolo del libro di Italo Calvino.

Capitolo 1: il visconte Medardo di Terralba (un luogo imprecisato del Genovesato) si arruola volontario per combattere in Boemia (regione dell’Europa centrale, delimitata a sud-est dalle Alture Morave e sugli altri lati da più massicce catene montuose.
Dal 1526 al 1918 fu legata all’impero asburgico. Oggi fa parte della Cecoslovacchia) i Turchi (guerra combattuta dal 1663 al 1718, con lo scopo di fermare l’impero ottomano, che aveva raggiunto la massima espansione verso la metà del XVII secolo). Seguito da uno scudiero di nome Curzio, sta cavalcando per la pianura di questa regione, con lo scopo di raggiungere l’accampamento cristiano. Delle cicogne, volando, li seguono. Medardo domanda al suo accompagnatore come mai quegli animali si stanno recando al campo di battaglia. Gli dice che anche loro hanno iniziato a mangiare carne umana.

Relazione completa del Visconte dimezzato di Italo Calvino


SCHEDA LIBRO IL VISCONTE DIMEZZATO DI ITALO CALVINO

Sparsi per la pianura, si vedono corpi d’uomo e carcasse d’uccello. Intanto i cavalli rallentano poiché non sopportavano l’odore delle budella dei loro simili morti. All’orizzonte si possono notare le tende più alte dell’accampamento cattolico. Dopo aver detto la parola d’ordine, possono entrare. All’ingresso, una fila di baldacchini, fiancheggia la strada: erano i padiglioni delle cortigiane. Passano davanti alle batterie da campo, alle stalle dei cavalli e alle tende dei fanti. Viene introdotto alla tenda dell’imperatore, che è impegnato a progettare futuri attacchi, aiutandosi con delle cartine. Medardo si inchina e viene nominato tenente. La notte, benché stanco, non dorme. Pensa alla battaglia che verrà combattuta l’indomani, alla sua patria e al nuovo grado.

Il visconte dimezzato: scheda libro di Italo Calvino


IL VISCONTE DIMEZZATO RIASSUNTO

Capitolo 2: la battaglia comincia puntualmente alle dieci del mattino. L’esercito cristiano è composto da non molti uomini. Uno tromba suona: è il segnale dell’attacco. Contemporaneamente i nemici iniziano a sparare con i cannoni Medardo si lancia nella battaglia con la spada sguainata, cavalcando per la pianura. É impaziente di vedere i Turchi. Improvvisamente ne compaiono due: uno muore e l’altro uccide un cristiano. Continua a galoppare e, intanto, riesce a colpirne una decina. Un nemico a cavallo, con la sua scimitarra, squarta l’animale di Medardo. Subito dopo il corpo della bestia cade a terra. Allora Curzio, che segue il visconte, gli dice di prendere il suo. Ma, in quel momento, una freccia turca lo colpisce e il cavallo corre via. Lui, ed altri valorosi soldati, si spingono fino alle batterie nemiche. Non sapendo che ai cannoni ci si avvicina solo di fianco o dalla parte della culata, salta di fronte alla bocca da fuoco, a spada sguainata, pensando di fare paura agli artiglieri. Loro, invece, gli sparano una cannonata in pieno petto e salta in aria.

Relazione del Visconte dimezzato di Italo Calvino


VISCONTE DIMEZZATO COMMENTO PERSONALE

Alla sera, due carri passano per il campo di battaglia per raccogliere i corpi: uno è per i morti e l’altro per i feriti. Visto le perdite crescenti, si è deciso di abbondare con i feriti. Il corpo del visconte è mutilato: gli manca un braccio e una gamba. Resta solo un occhio, un orecchio, una guancia, mezzo naso, mezza bocca, mezzo mento e mezza fronte: gli rimane solo la parte destra del corpo. I medici riescono a salvarlo.