Zanna bianca di Jack London: scheda libro

Appunto inviato da cla09
/5

Zanna bianca di Jack London: scheda libro e riassunto (2 pagine formato doc)

ZANNA BIANCA DI JACK LONDON: SCHEDA LIBRO

Scheda libro Zanna bianca.

L’ultimo libro che ho letto è stato il libro scritto da Jack London intitolato “Zanna Bianca”. È stato pubblicato in Italia dalla casa editrice Marzocco. Prima di descrivere e narrare brevemente questo libro, è bene avere qualche informazione sul suo autore.
Jack London nacque a San Francisco il 12 gennaio 1876 e morì a Glenalen in 22 novembre 1916. Trascorse un’infanzia molto difficile tanto da dover rinunciare alla scuola pubblica ed a formarsi da solo una cultura personale. In soli ventiquattro anni riuscì a scrivere addirittura cinquanta racconti di cui “Zanna Bianca” è il più famoso.
Il libro è formato da 182 pagine divise in tre parti ed in quattro macrosequenze caratterizzate, ognuna, dall’entrata di nuovi personaggi. Le macrosequenze sono, a loro volta, composte da sequenze perlopiù narrative e anche, ma solo in piccola parte, da alcuni dialoghi. Il libro è caratterizzato, per tutta la sua stesura, da un tempo passato che lo rende più avvincente. Il narratore è esterno e racconta i fatto come apparirebbero ad uno spettatore esterno, ciò fa si che esista una focalizzazione di tipo esterno. È ambientato nell’America settentrionale, tra l’Alaska ed il Canada.

Zanna bianca di Jack London: recensione

ZANNA BIANCA DI JACK LONDON: RIASSUNTO

Il protagonista del libro è un piccolo lupacchiotto selvaggio che, trovato, prima dagli indiani e poi dagli uomini statunitensi, diventa un docile cane di casa. Il suo nome, attribuitogli da un indiano, è Zanna Bianca. Esistono inoltre alcuni antagonisti come i cani della muta della slitta, l’unico suo padrone cattivo (Bellezza Smith). Esistono alcuni deuteragonisti, come la madre del lupetto o il suo padrone finale (Weedon Scott), che lo aiutano nei momenti più difficili della sua esistenza.
Nella prima parte del libro viene narrata la storia che porta alla nascita del lupetto. Narra del lungo viaggio che Kiche, la cagna che mise al mondo Zanna Bianca, compie insieme ad un lupo (Un’Occhio) che termina con la comparsa del lupetto. La seconda parte narra la prima parte della vita del lupo; le sue scoperte nel mondo; della sua voglia incontrastata di vivere. Essa termina con la conoscenza dei primi “dei”, dei primi uomini, degli indiani.

Il richiamo della foresta di Jack London: scheda libro

ZANNA BIANCA: PERSONAGGI

La terza parte narra della nuova vita del lupo insieme agli indiani. Lo presero con loro, gli diedero il nome di Zanna Bianca, lo nutrirono capendo che sarebbe sicuramente diventato un cane, un lupo, molto utile e valoroso per i lavori da svolgersi nelle foreste dell’Alaska. Affrontò insieme ai primi dei le prime dure e estenuanti carestie invernali finché, durante un soggiorno di un viaggio, Castoro Grigio (il suo padrone) non lo vendette a Bellezza Smith in cambio di parecchie bottiglie di whisky. Bellezza Smith fece di Zanna Bianca un cane da combattimento che gli fruttò diversi soldi fin quando, un giorno, mentre stava affrontando un bull-dog, il quale stava quasi per ucciderlo, due persone, Weedon Scott e il suo amico Matt, fermarono l’incontro salvando Zanna Bianca comprandolo per centocinquanta dollari. Da quel giorno per Zanna Bianca iniziò una nuova vita. Il suo nuovo dio lo riammaestrò, come aveva già fatto Castoro Grigio, con tanta pazienza; essa fu ricambiata in un modo molto insolito da un lupo, poiché Zanna Bianca si affezionò tanto a Weedon che fu costretto a portarselo con se in Florida, in un clima molto insolito per i lupi dell’Alaska.