Se questo è un uomo

Appunto inviato da erika87
/5

Scheda del libro "Se questo è un uomo" con sequenze, riassunto, descrizione personaggi e spazio (7 pagine formato doc)

SE QUESTO È UN UOMO Se questo è un uomo Questo libro è la testimonianza di un uomo, Primo Levi, che catturato dai nazisti racconta la sua vita nel campo di Monowitz: la Buna.
E' quindi sia un libro di tristi ricordi sia un importante documento storico che permette di conoscere le atrocità nei campi di sterminio. Il libro inizia con una poesia molto significativa che colpisce il lettore poiché si rivolge a lui dicendogli di non dimenticare il nazismo e la condizione degli ebrei nei campi di concentramento e di pensare a questo quando torna a casa e vede i visi sorridenti dei suoi cari e trova la cena pronta, di conseguenza capirà quanto è fortunato. Dopo la poesia c'è una prefazione scritta dall'autore in cui dice di essere stato catturato nel 1944 e ritiene che dato il fatto che in quell'anno serviva molta manodopera allungava la vita ai prigionieri e per questo si ritiene fortunato perciò dice che non ci sono particolari atroci e che lui non vuole denunciare i tedeschi.
Ritiene che ogni popolo consideri gli stranieri nemici, si scusa anche del fatto che ci siano difetti strutturali nel libro e con questo libro vuole rendere l'uomo partecipe alla vita nei Lager. Sequenze Il racconto si divide in macro sequenze: La cattura e il viaggio L'ingresso in campo La tatuazione del numero La vita in campo I trasferimenti La ferita al piede e il ricovero in Ka-Be La selezione in Ka-Be La vita di notte L'incontro con Alberto Il lavoro quotidiano Un buon giorno Il ricordo dell'Italia Il cambio dei vestiti La borsa i baratti, i furti Come raggiungere la salvezza L'esame di chimica e il ricordo dell'università L'Odissea L'estate e i bombardamenti La selezione L'incontro con Kraus Il laboratorio L'impiccagione del ribelle La malattia e il ricovero in Ka-Be L'evacuazione del campo La sopravvivenza La liberazione Fabula La fabula coincide con l'intreccio, tranne quando Primo ha dei flashback sulla sua vita prima della cattura e l'università. Il primo si verifica ogni tanto nel racconto il secondo all'esame di chimica e dentro il laboratorio. Riassunto Primo Levi è stato catturato dai nazisti e dopo un lungo viaggio viene portato in un campo di concentramento polacco. Appena arrivato viene rasato e gli viene tatuato il numero 174517. Egli da quel momento perde ogni diritto ed è costretto a lavorare come schiavo. Un giorno durante il lavoro si ferisce un piede e viene portato in Ka-Be l'infermeria del campo e conosce per la prima volta le selezioni. Dopo poco tempo però, viene dimesso e portato in un'altra baracca dove ritrova l'amico Alberto che neanche il campo aveva potuto rovinare questa amicizia. Durante la giornata lavorativa conosce il suo compagno di cuccetta che l'aiuta nel lavoro. Lui e Alberto decidono di entrare a far parte del Kommando chimico ma prima devono passare un esame, finito l'esame però a loro viene affidato un lavoro ancora più pesante di prima ma Levi riesce a ottenere un nuovo posto: quello di trasportare la zuppa e nel viaggio verso le cu