Madame Bovary: analisi e riassunto

Appunto inviato da orki
/5

Madame Bovary: analisi, riassunto e i personaggi del romanzo di Gustave Flaubert (3 pagine formato doc)

MADAME BOVARY: ANALISI E RIASSUNTO

Scheda bibliografica: Madame Bovary
Autore: Gustave Flaubert
Anno, città e casa ed.prima ed.:apparve per la prima volta a puntate sul Revue de Paris tra il 1 ottobre e il 15 dicembre del 1850
Ed.

e data ed. considerata: superbur classici 1999
Genere dell’opera: romanzo rielaborato dall’autore a partire da un fatto realmente accaduto in modo da creare una sorta di indagine psicologica della protagonista.

Madame bovary: analisi del testo


MADAME BOVARY: RIASSUNTO BREVE

Riassunto: la vicenda intreccia i destini di Carlo e Emma.
Carlo Bovary, dopo aver conseguito il diploma di maturità in medicina ed essere così diventato ufficiale sanitario, sposa Eloisa Dubuc una ricca vedova quarantacinquenne e con lei si trasferisce a Tostes un piccolo paese normanno.
Durante la sua permanenza a Tostes curando la frattura ad una gamba del coltivatore Rouault e visitandola fattoria fin troppo assiduamente, conosce e si invaghisce di Emma , figlia del contadino. Dopo la morte dell’anziana moglie Carlo, chiede la mano ottenendola di Emma.

Ella è una ragazza raffinata, elegante e romantica che ben presto si annoia della vita insulta e tutt’altro che emozionante condotta dal marito; Emma infatti avrebbe piuttosto desiderato un’ esistenza nella quale “il cuore potesse dilatarsi e i sensi espandersi” , sogna continuamente forti emozioni come quelle provate durante il ballo organizzato dal marchese di Andervilliers a Vaubyessard . Carlo allora decide di trasferirsi a Jnvillel’Abbaye per cercare di sottrarre la moglie dalla noia che sembra pervaderla ma inutilmente, infatti solo per poco la nascita della figlia Berta e il flirt con Leone un, apprendista notaio appena ventenne, riescono a toglierla dalla noia di vivere che sembra invece pervaderla. Ma la situazione si aggrava allorché Leone parte per Parigi, a questo punto ha gioco facile un seduttore locale, il signor Rodolfo Boulanger  focoso e nobile proprietario terriero trentaquattrenne. La relazione ha però un triste epilogo:
Emma è possessiva e romantica, gelosa e sensibile , mentre Rodolfo ama troppo la sua libertà e le donne. L’amante quindi scappa a Parigi, Emma sconvolta profondamente si ammala in modo molto grave. Solo dopo parecchi mesi ella sembra riprendersi un poco grazie alle incessanti premure del marito; tutto ciò però non serve per risollevare l’umore di Emma fino a quando all’Opera di Rouen dove Emma si era recata col marito, incontra nuovamente Leone : tra loro sfocia un amore molto più forte e passionale rispetto a quello più platonico di parecchi anni prima. Ma tutto il sentimento e la devozione con cui Leone ama Emma all’inizio della loro relazione clandestina muore stroncato dalla possessività con cui Emma esaspera l’amante, egli allora la lascia ed ella cade in una profonda disperazione. Comincia a contrarre  una serie di debiti sempre più ingenti e sempre più numerosi con alcuni usurai che la minacciano continuamente, gli uomini e la vita la disgustano finchè al limite  si avvelena con dell’arsenico sottratto al farmacista.
Ella pone fine così alla sua vita e alle sue sofferenza amorose.
Carlo immerso dai debiti e abbandonato da tutti, scopre i tradimenti della moglie ma non si sente di colpevolizzarla, si abbandona allora al dolore lasciandosi morire.

Madame Bovary: analisi e commento


MADAME BOVARY: PERSONAGGI

Tematiche:
1-BOVARISMO: atteggiamento dello spirito, uno stato d’animo che consiste nella tendenza, generalmente femminile, a giudicare mediocre la realtà nella quale si vive, per immaginarne (sognarne) una diversa più ricca di emozioni e passioni.
2-MEDIOCRITA’ DELL’ESISTENZA BORGHESE.
Personaggi principali: EMMA
protagonista-antieroina, incapace di rivestire il ruolo di moglie , madre e amante; è colei che pur non avendone i mezzi fisici e psicologici, ritiene di meritare di più dalla vita di quanto abbia, è il desiderio degli spiriti mediocri verso l’alto con aspirazioni che esulano dalle realtà effettiva nella quale si vive e lontano dalle persone con le quali si viene a contatto , ella rappresenta la noia della quotidianità e la nostalgia dell’impossibile.E’ vittima delle sue ambizioni ma anche dalle persone grette e indifferenti che la circondano.