'La sonata a Kreutzer' di Tolstoj

Appunto inviato da pasto95
/5

Scheda libro "La sonata a Kreutzer" di Lev Tolstoj (3 pagine formato doc)

Lo scrittore russo Lev Tolstoj scrisse nel 1891 uno dei romanzi che più lo avrebbe consacrato insieme ad altre sue celebri composizioni e il titolo in questione è “La sonata a Kreutzer”.

Narra della storia di un uomo, il signor Pozdnysev,   che ritrovatosi su un treno con un attento compagno di viaggio, nonché narratore della storia, racconta del proprio rapporto con la moglie e di come in preda a terribili gelosie la abbia uccisa. Già in un primo momento si notano le peculiarità della scrittura di Tolstoj, infatti egli tende a stereotipare le sfaccettature della società russa del diciannovesimo secolo attraverso personaggi che ne incarnano i pregi, ma soprattutto i difetti portati all’estremo.
Attraverso la letteratura lo scrittore palesa le sue posizioni riguardo il tema della sessualità e del rapporto con la moglie e la famiglia, in contrasto col pensiero dei medici, degli scienziati e della gente comune. Infatti il romanzo è scritto in un periodo della vita in cui lui si riconverte ai Vangeli, quindi critica aspramente gli approcci di natura meramente carnale, non finalizzati a generare un bambino.

 
 
Quest’uomo, che ci viene descritto come un burbero e anacronistico individuo inizialmente, si intromette in maniera brusca in una conversazione riguardo il matrimonio e il divorzio tra un gruppo di persone con punti di vista totalmente differenti. Troviamo il vecchio bigotto, che inneggia alla bellezza dei propri tempi e ai valori che “c’erano solo una volta”, troviamo la donna che difende i diritti delle signore, in maniera sistematica senza voler sentir ragioni, e infine abbiamo un avvocato e il narratore sconosciuto che cercano di fare da tramite tra le mentalità, dimostrando una certa apertura di idee e pensieri. Dopo questo primo incontro tutti coloro che avevano partecipato al dibattito abbandonano il vagone tranne Pozdnysev e il ragazzo che ora si ritrovano soli.
 
 
Superato un imbarazzo iniziale, l’uomo dai capelli grigi comincia con foga a raccontare la storia che aveva avuto con la moglie, sin dai primi tempi in cui si erano conosciuti. Dopo avergli dato alcuni figli, la donna ancora nel pieno della bellezza si rende conto della propria posizione e dei propri pregi, specialmente a livello fisico e tende a valorizzarsi.