Stendhal - "Il rosso e il nero"

Appunto inviato da tinatina1994
/5

Scheda del libro di Stendhal. (3 pagine formato doc)

Narratore:Il romanzo inizia con una narrazione indiretta attraverso la voce di un testimone estraneo all’azione e perciò poco coinvolto nei giudizi.Ma nel momento in cui entra in scena Julien Sorel la realtà è vista attraverso i suoi occhi,per mezzo di una specie di monologo interiore.

BIOGRAFIA SINTETICA DI STENDHAL (Clicca qui >>)


Stendhal per certi versi è un narratore onnisciente,che racconta in terza persona e che a volte esprime i propri giudizi.
L’autore non presenta i suoi personaggi soffermandosi solamente sulle loro caratteristiche fisiche o comportamentali,ma ne descrive anche l’aspetto e la psicologia.

RECENSIONE DE "IL ROSSO E IL NERO" (Clicca qui >>)


Tempo: il romanzo è ambientato in un periodo storico contemporaneo all’autore,nel XIX secolo,infatti sulla falsariga di un evento di cronaca realmente accaduto nel 1827 (il tentato omicidio in chiesa di una donna da parte del giovane precettore che ne era diventato l’amante,e la successiva condanna a morte di quest’ultimo),Stendhal racconta la storia di Julien Sorel(lo stesso sottotitolo  del romanzo è “una cronaca del 1830”).


STENDHAL, BALZAC, FLAUBERT E ZOLA (Clicca qui >>)


Inoltre attraverso il protagonista,l’autore offre al lettore un affresco della Francia contemporanea,la Francia di Carlo X,quindi di quel lasso di tempo compreso tra il 1824,anno della salita al trono e il 1830,anno della sconfitta.