Padre Padrone

Appunto inviato da jack90d
/5

Scheda di lettura del romanzo di Gavino Ledda "Padre padrone" (3 pagine formato doc)

SCHEDA LIBRO DI PADRE PADRONE GALLI GIACOMO 1°C SCHEDA LIBRO DI PADRE PADRONE GALLI GIACOMO 1°C Nome e cognome dell'autore: Gavino Ledda.
Titolo: Padre Padrone. Casa editrice: Loescher. Luogo e data di edizione: Torino, 1975. Genere: Romanzo autobiografico. Riassunto: Il protagonista del racconto, si chiama Gavino e nasce a Siligo in provincia di Sassari nel 1938.Il 2 gennaio del 1944 il nostro protagonista inizia la scuola ma è costretto dal padre a lasciarla solo due mesi dopo per governare un gregge a Baddhevrùstana, un piccolo paese a soli otto chilometri da Siligo.Da questo momento Gavino inizia la sua vita pastorale.Il padre è molto severo nei suoi confronti e spesso nascono liti tra lui e Gavino. La famiglia di Gavino era composta, dal padre, dalla madre, da lui stesso e dai due fratelli chiamati Filippo e Vittoria ,detta la “maestra” perché era l'unica a possedere un minimo di istruzione.
A Baddhevrùstana Gavino giocava e cantava sempre col suo amico Nicolau, dimenticandosi del suo lavoro. Oltre a giocare con questo piccolo pastore, Gavino si divertiva anche suonando una piccola fisarmonica a cui teneva molto o correndo per i campi con il suo fedele cane Rusigabedra. Un anno il padre decise di comprare un piccolo campo che decise di coltivare a ulivi. Durante l'inverno seguente, una forte gelata, distrugge tutti gli ulivi, Gavino a questo punto vorrebbe lasciare la sardegna, ma quando il padre lo viene a sapare, mette lui e i suoi fratelli a lavorare duramente. Nel 1949 il severissimo padre decise di tornare con tutta la famiglia a Siligo, dove erano nati.Qui subentra al suo posto di pastore il fratello, mentre Gavino inizia a dedicarsi alla campagna. Gavino cresce e, all' età di diciotto anni, convince il padre a lasciargli studiare musica da thiù Gellòn. Nel 1957 Gavino e la famiglia decidono di emigrare in Olanda, ma non ci riescono. A questo punto Gavino decide di prestare servizio militare, e consapevole del fatto che bisogna avere la licenza di terza media per eseguirlo, torna a studiare arrivando persino alla maturità. Dopo aver studiato decide di tornare a casa dove finalmente si ribella al padre e si allontana da casa per andare ad insegnare in una scuola a Salerno. Temi: il tema principale è il rapporto padre-figlio. Secondariamente possiamo trovare il tema della libertà, del fatto di volere una propria cultura e di liberarsi da chi ci opprime. Narratore: Il narratore è interno ed è interpretato da Gavino. Anche la focalizzazione è interna. Tempo della storia e del racconto: il tempo della storia è più lungo del tempo del racconto, infatti sono presenti ellissi, attraverso le quali l'autore omette una parte della storia per accelerare il racconto. Luogo e tempo storico in qui è ambientata la vicenda: il romanzo è ambientato in vari paesi della Sardegna, nella zona di Sassari, precisamente presso Siligo e Baddevrùstana. La vicenda inizia il 2 gennaio del1944 col primo giorno di scuola di Gavino e si conclude nel 1962