Resurrezione di Tolstoj: recensione e riassunto della trama

Appunto inviato da vittory89
/5

Resurrezione di Tolstoj: recensione e riassunto della trama di uno dei più impegnativi romanzi della letteratura russa (5 pagine formato doc)

RESURREZIONE DI TOLSTOJ: RECENSIONE E RIASSUNTO DELLA TRAMA

Recensione del libro Resurrezione di Lev Nikolaevic Tolstoj -  Ed.

Garzanti, 1999. “Una delle superstizioni più frequenti e diffuse è che ogni uomo abbia solo certe qualità definite, che ci sia l’uomo buono, cattivo, intelligente, stupido, energico, apatico,... Ma gli uomini non sono così. Gli uomini sono come i fiumi: l’acqua è in tutti uguale e ovunque la stessa, ma ogni fiume è ora stretto, ora rapido, ora ampio, ora tranquillo, ora limpido, ora freddo, ora torbido, ora tiepido. Così anche gli uomini.
Ogni uomo reca in sé tutte le qualità umane e talvolta ne manifesta alcune, talvolta altre, e spesso non è affatto simile a sé, pur restando sempre unico e sempre se stesso...
”.

Tolstoj, Anna Karenina: trama breve

LA RESURREZIONE MORALE DEL PRINCIPE NECHLJUDOV: RIASSUNTO

Righe che fungono da spiraglio per l’opera e che già lasciano intuire quanto elevata fosse la concezione umana di uno fra i più grandi scrittori della letteratura russa dell’Ottocento. Si tratta di Lev Nikolaevic Tolstoj, nato nella tenuta di Jasnaja Poljana, nel governatorato di Tula, Russia centrale, il 28 agosto 1828, da una famiglia di antica nobiltà terriera. Rimasto orfano della madre a due anni e del padre a nove, insieme ai fratelli venne affidato alle cure di alcune zie paterne. Le ricchezze di cui godeva la famiglia, gli consentirono un’ottima educazione, ma non colmarono mai quel vuoto lasciato dalla mancanza dei genitori e del loro affetto. Nel 1844 si iscrisse all’Università, prima per studiare lingue orientali, poi per frequentare la facoltà di giurisprudenza. Nel corso di questi anni Tolstoj condusse una vita disordinata, con l’animo profondamente irrequieto. Tuttavia si dedicò con particolare interesse alla filosofia, all’arte e alla lettura di alcuni grandi scrittori come Rousseau e Sterne.

La morte di ivan il'ic di Tolstoj: riassunto

RESURREZIONE ROMANZO TRAMA

Nel 1850 interruppe gli studi e ritornò nella sua tenuta, dove cercò di migliorare le condizioni di vita dei contadini, costretti ad un’esistenza misera e ad un lavoro duro, e dove continuò ad approfondire la propria cultura. Nel 1851 raggiunse un fratello in guerra nel Caucaso, prima come volontario, poi come ufficiale di artiglieria. In questo periodo iniziò la sua attività letteraria. Scrisse alcuni racconti ed una prima opera autobiografica ove, tracciando con rigore il processo di crescita comune ad ogni giovane del suo tempo, si rivelò già scrittore maturo. Le battaglie violente, le esperienze quotidiane, gli ispirarono opere pubblicate con molte difficoltà di censura, che suscitarono ampie polemiche per le descrizioni sulla realtà crudele della guerra. Rientrato nella tenuta di Jasnaja Poljana, sempre partecipe dei problemi esistenti fra contadini e proprietari, si impegnò fortemente con l’intento di abolire la servitù della gleba, ma i suoi sforzi fallirono.