Il diario di Anna Frank: riassunto breve e commento

Appunto inviato da fedecost
/5

Riassunto breve del Diario di Anna Frank con commento (8 pagine formato doc)

IL DIARIO DI ANNA FRANK: RIASSUNTO BREVE

Il diario di Anna Frank. Il diario di Anna Frank è uno dei libri della seconda guerra mondiale che racconta in modo autentico e sentito la condizione tremenda e sempre “sull’ orlo del precipizio” degli ebrei, tutti questi stereotipi contro gli ebrei si erano arricchiti facendo gli usurai e avendo vinto la prima guerra mondiale.
Detto questo, Anna scrive il diario principalmente per sfogarsi:nella vita che potremmo definire normale,non aveva mai avuto una migliore amica,bensì aveva avuto tanti corteggiatori,nella sorella Margò non identificava un’ amica,anzi, quasi una rivale per l’amore del padre,e,l’ambiente in cui si trovava le sembrava ostile,ma era soprattutto pesante perché vivere l’adolescenza chiusa in una soffitta non è proprio una passeggiata.
Usa il diario anche per dire cose che era meglio tenere per sé, ma che se non avesse scritto le avrebbe gettate fuori in modo brusco facendo rimanere male le persone che la circondavano Scrive un diario,anche, per scrivere dell’ amore e dei fatti quotidiani che la turbano e la fanno riflettere come qualunque ragazza della sua età. Anna non ha un contesto familiare dei migliori, prima però non le pesava,perché non stava tutto il tempo assieme a loro.
 

Diario di Anna Frank: riassunto breve

DESCRIZIONE DI ANNA FRANK

La persona,nel periodo iniziale in cui scrive,che stima si più e a cui vuole molto bene è il padre,che secondo lei a molto a cuore lei stessa. La mamma favoreggia esageratamente Margò perché tutti dicono che è migliore,definendo Anna,a differenza,con brutti aggettivi che le pesano addosso che lei paragona a frecce che la colpiscono e fatica a togliere. Il rapporto con Peter non è approfondito tanto all’ inizio,bensì quando inizierà a capire l’amore,tutto quello che fa insieme a lei le sembrerà bellissimo e commovente: l’episodio che le farà capire tutto sarà quello in cui, guardando dalla finestra si commuoverà,sperando in qualcuno che la natura e la bellezza della vita come lei. Quello che la porta a riflettere sui suoi desideri, sarà il discorso delle persone della casa di cosa faranno quando tutto questo sarà finito. Tutti dicono delle belle cose che vorrebbero poi comprarsi,lei invece,l’Anna profonda,seria e sognatrice oltre la pace,chiede e desidera un futuro migliore per tutti i bambini. Desidera oltretutto essere più buona con la mamma perché si rende conto di quanto alcune parole la possano ferire anche a lei. Perché tutto ciò la porta farsi da madre da sola,autogestendosi. Desidera però,soprattutto,farcela,in quel periodo così triste.
 

Diario di Anna Frank: scheda libro

DIARIO DI ANNA FRANK COMMENTO PERSONALE

Il diario insegna soprattutto che il cambiare idea sia fonte d’ intelligenza,Anna sarà spesso su posizioni diverse,ma che la guerra, fa crescere a livello interiore,ad esempio Anna fa considerazioni che noi assoceremmo ad una donna adulta. In secondo luogo ci insegna, con le sue parole, ad accettare noi stessi così come siamo :lei stessa accetta le due parti di se, quella che è sempre presente specialmente davanti agli altri, l’Anna superficiale,mentre quella che è più debole ed emerge quando è sola. Le accetta entrambe per quanto siano contraddittorie. Ed infine, ci fa capire che non si deve mai perdere la speranza, anche quando si è un passo dalla fine,si devono trovare tutti i lati positivi in qualunque cosa. Concludendo,inconsapevolmente Anna ci ha insegnato veramente tante cose e ci aiuta ad immedesimarci in una realtà completamente diversa dalla nostra, aiutandoci anche a capire quei ragazzi che in altri paesi del mondo soffrono.
 

Il diario di Anna Frank: trama