Bruciante Segreto

Appunto inviato da italiana92
/5

Breve analisi e commento dell'opera di Stefan Zweig (2 pagine formato doc)

La vicenda narrata in "Bruciante Segreto" ruota interamente intorno all'entrata nel "mondo degli adulti" del dodicenne Edgar, protagonista della storia.
Nel giro di poco tempo, quello di un soggiorno in un anonimo hotel di montagna, Edgar, per una serie di circostanze, si costringe a svestire i panni di bambino ingenuo e totalmente dipendente dagli adulti, fino a diventare un giovane ragazzo capace di cogliere la verità dietro gli sguardi spesso ingannevoli degli adulti. La causa di questo suo repentino cambiamento è in buona parte determinata dall'avvento del Barone, ambiguo personaggio conosciuto all'hotel, che in un primo momento si finge suo amico, illudendo il piccolo con false promesse e una meschina amicizia, ma in seguito, raggiunto il suo vero obiettivo - la madre del dodicenne - si dimentica del piccolo Edgar, provocando in lui una dolorosa ferita che lo spinge a voler capire perché il Barone si è preso così gioco di lui. Edgar vuole quindi scendere in campo, e finalmente capire cos'è che gli adulti gli tengono nascosto, cos'è quella cosa che anima i volti del Barone e della madre, che - esattamente allo stesso modo del giovane nobile - muta radicalmente atteggiamento nei suoi confronti.

Progressivamente, il protagonista esce dalla trincea di spensieratezza e ingenuità in cui crescono tutti i bambini, e si rende quindi conto che ci sono molte cose che ancora deve apprendere e scoprire, molte cose ancora da comprendere. Primo tra tutti, il Bruciante Segreto che arde tra la madre e il Barone.
Solo desiderando la scoperta, Edgar si sente cresciuto, sente ormai di far parte veramente del mondo "dei grandi".