Il nome della rosa

Appunto inviato da mauceri
/5

In breve,analisi del libro di Umberto Eco:lettura strutturale e sociologica.(formato word 6 pg) (0 pagine formato doc)

SCEDA DEL LIBRO: “Il nome della rosa”di Umberto Eco SCHEDA DEL LIBRO: “Il nome della rosa” di Umberto Eco LETTURA STRUTTURALE 1) Coordinate spaziali e temporali: Dove è ambientato il racconto? La vicenda si svolge quasi completamente in un'abbazia benedettina che era situata in un'area “imprecisa tra Pomposa e Conques con ragionevoli probabilità che il luogo sorgesse lungo il dorsale Appenninico tra Piemonte, Liguria e Francia”.
Il luogo non possiede comunque un'importanza rilevante ai fini della storia. Quando si svolge? La storia è ambientata nell'ultima settimana del Novembre 1327 e la sua narrazione è scandita dai vari “periodi corrispondenti alle ore liturgiche”. Tempo e luogo sono espliciti o debbono essere dedotti dal lettore? Il tempo e il luogo in cui si svolge l'azione sono espliciti, anche se per quanto riguarda il luogo le indicazioni non sono molto precise.
Ci sono molte descrizioni dell'ambiente? Quali sono le più significative? Tutti gli ambienti sono sempre descritti in modo molto particolareggiato. La prima delle descrizioni dove l'autore pone una maggiore attenzione è quella del portale istoriato della chiesa le cui immagini lo portano a provare una sensazione di grande sbigottimento e paura. Altra descrizione alquanto significativa è quella dello scriptorium, dal quale l'autore rimane profondamente colpito per la sua grandezza ed il suo splendore. Quella della biblioteca è infine una descrizione nella quale viene esaltato l'ingegno dei costruttori per aver creato un eccezionale labirinto dal quale il narratore è molto incuriosito. Per comprenderne meglio la struttura riproduce anche una planimetria. 2) Personaggi: Costruisci il sistema dei personaggi secondo le seguenti indicazioni: protagonista/i, antagonista/i, aiutante/i, oggetto del desiderio. Protagonista: Guglielmo da Baskerville Antagonista: Jorge da Burgos Aiutante: Adso da Melk Oggetto del desiderio: La scoperta del mistero che si cela dietro alle morti dei monaci dell'abbazia e, legato a questa, un volume che raccoglie insieme ad altri testi il secondo libro della poesia di Aristotele. b) I personaggi vengono presentati direttamente (tramite descrizioni fatte dal narratore) o indirettamente (tramite il loro comportamento) o per mezzo di una combinazione tra le succitate tecniche? I personaggi vengono presentati per mezzo di una combinazione delle tecniche narrative: l'autore offre una descrizione fisiognomica precisa e minuta, seppur generalmente esposta con tratti essenziali, ma lascia alle loro azioni e al loro comportamento il delinearsi della loro personalità. c) Descrivi i personaggi secondo i seguenti fasci di caratterizzazione (ove sono presenti) fisiognomica, sociale, culturale, psicologica, religiosa, simbolica. Guglielmo da Baskerville Guglielmo è un frate francescano originario delle Isole Britanniche, molto magro, di notevole statura, occhi acuti e penetranti, sopracciglia folte e bionde, naso affilato e fac