Il fu Mattia Pascal: analisi narratologica

Appunto inviato da leogin
/5

Analisi narratologica de Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello. Riassunto, ambientazione e personaggi del romanzo (1 pagine formato txt)

IL FU MATTIA PASCAL: ANALISI NARRATOLOGICA

Scheda di analisi narratologica del romanzo: "Il fu Mattia Pascal" (1904) di: Luigi Pirandello (1867-1936).

Elementi della storia. Ambientazione. Luoghi: la vicenda è ambientata in un piccolo paese di nome Miragno, tuttavia l' autore nomina anche le terre che possedeva il padre di Mattia: il podere della Stia, San Rocchino, le due Riviere, la poggiata dello Sperone. Altre cittadine nominate sono: Oneglia, Montecarlo, Milano, Padova, Torino, Ravenna, Firenze, Venezia, Pisa, Perugia, Roma (p.za San Pietro, Monte Mario, via Borgo Nuovo, ponte Nomentano, p.za di Spagna).
Tempo: i fatti si svolgono nel '900, anche se l' autore non ci dà riferimenti precisi.
Il racconto dura circa 2 anni.

IL FU MATTIA PASCAL: ANALISI PERSONAGGI

Personaggi. Personaggi principali: Mattia Pascal (protagonista), famiglia di Mattia, Romilda, T. Papiano, Malagna, ved. Pescatore, Zia Scolastica, M. Dondi, Adriana, G. Pomino, S. Caporale.
Personaggi secondari: Don Eligio Pellegrinotto, Pinzone, Romitelli, Oliva, persone conosciute al casinò, il tedesco, lo spagnolo, la donna, il giornalista Laddetta, S. Papiano, T. Lenzi, Terenzio, G. d' Auletta, Candida, signore e signora Pantagoda, Bernardez.

Il fu Mattia Pascal: analisi

IL FU MATTIA PASCAL: ANALISI E RIASSUNTO

Vicenda. Riassunto per punti: La famiglia di Mattia lo rimprovera perché non ha un lavoro.
Mattia è stanco di questa situazione e parte di nascosto per Montecarlo. Là gioca alla roulette e vince.
Mentre Mattia legge il giornale, trova la notizia della sua morte. Evidentemente è uno sbaglio di persona, ma lui decide di approfittarne per rifarsi una vita.
Allora cambia il suo nome in Adriano Meis, compra una casa e si stabilisce a Roma.
Là s'innamora di Adriana, ma non può sposarla né raccontarle la verità.
Romilda, moglie di Mattia, si sposa con Pomino, così al ritorno a Miragno per Mattia è troppo tardi.
Mattia va a vivere con la Zia Scolastica e ogni tanto visita la sua tomba.
Mattia si confida con un prete, Don Eligio.
Avvenimenti esterni:
Pirandello non ha inserito dei veri e propri avvenimenti esterni, ma fa alcuni accenni storici alle pag. 71-194-195-196.

IL FU MATTIA PASCAL: ANALISI DEL TESTO

PROCEDIMENTI DEL DISCORSO - RAPPORTO FABULA-INTRECCIO. Il rapporto fabula-intreccio non coincide, in quanto l' ordine non è cronologico. La successione delle vicende è: 8 - 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7.
POSIZIONE DEL NARRATORE. Il narratore è lo stesso Mattia, perciò la posizione del narratore si può dire di interno protagonista.
RAPPRESENTAZIONE DEL TEMPO. Ordine: non cronologico, perché il rapporto fabula-intreccio non coincide.
Ritmo narrativo: Nel racconto compaiono le digressioni di alcuni personaggi e di pochi luoghi descritti in modo superficiale, ma non occupano molto spazio nel testo. Compaiono invece parecchi sommari ed ellissi, usati nei flashback. L' autore non ritiene opportuno l' utilizzo del tempo rallentato. La scena è la tecnica più utilizzata, la troviamo nei dialoghi e nelle riflessioni.
Da ciò possiamo dedurre che il ritmo narrativo è nel complesso lento, per via delle numerose riflessioni. Tuttavia è velocizzato dai sommari e dalle ellissi.