Scheda del libro Il giro di vite di Henry James

Appunto inviato da juskywalker
/5

Riassunto, analisi e commento de Il giro di vite di Henry James. Scheda del libro Il giro di vite di Henry James (2 pagine formato doc)

SCHEDA DEL LIBRO GIRO DI VITE

Scheda del libro Il giro di vite di Henry James.

James, Henry (New York 1843 - Londra 1916), scrittore statunitense che trascorse gran parte della vita in Inghilterra. La sua narrativa, centrata più sullo studio psicologico dei personaggi che su un intreccio di impianto tradizionale, lo colloca tra i maggiori precursori del modernismo.
Fratello di William James, compì studi irregolari in varie località degli Stati Uniti e dell'Europa, per poi iscriversi alla facoltà di giurisprudenza di Harvard.
Dopo due viaggi in Europa (1869 e 1872), nel 1875 lasciò definitivamente gli Stati Uniti e si stabilì prima a Parigi e poi a Londra, dove nel 1876 pubblicò il romanzo Roderick Hudson, seguito da L'americano (1877), Gli europei (1878) e dal fortunato romanzo breve Daisy Miller (1879), tutte opere che analizzano il rapporto fra il Nuovo e il Vecchio Mondo.
Del 1881 è Ritratto di signora, storia di un matrimonio infelice della quale si ammira la sapienza con cui l'autore riesce a rendere la sottile tortura psicologica di cui è vittima la protagonista Isabel Archer.

A differenza dei primi romanzi, che ritraevano americani ed europei dell'alta società e il loro mondo opulento, I bostoniani e La principessa Casamassima (entrambi del 1886) affrontano temi di maggiore impegno politico e sociale. Risalgono al 1896 il racconto La figura nel tappeto e il romanzo breve Ciò che sapeva Maisie.

Il giro di vite di Henry James: recensione

IL GIRO DI VITE: RIASSUNTO

Grande popolarità ebbe la storia di fantasmi Il giro di vite (1898). Nel 1899 fu pubblicato uno dei suoi romanzi più difficili, L'età ingrata, nel quale la progressione dell'intreccio è affidata interamente ai vari personaggi e alle loro conversazioni, senza l'intervento di un narratore esterno alle vicende raccontate. Nei primi anni del nuovo secolo James scrisse altri romanzi, Le ali della colomba (1902), Gli ambasciatori (1903) e La coppa d'oro (1904), opere di costruzione complessa che riprendono il contrasto tra le società inglese e americana. A James si devono anche saggi critici, tra i quali si ricorda L'arte del romanzo (1917).

IL GIRO DI VITE: ANALISI E COMMENTO

Analisi e commento del romanzo. “Giro di vite” è il racconto di due bambini affidati alla servitù di una vecchia villa di campagna dove avvengono, a detta dell’istitutrice, una serie di strane e macabre apparizioni.
La storia di ‘fantasmi’ viene raccontata allo scrittore dall’arcivescovo di Canterbury Edward White Benson, durante la notte del 10 Gennaio 1895.
L’intreccio del racconto si articola e si sviluppa sulla base del susseguirsi delle apparizioni che inaspettatamente colgono di sorpresa la protagonista .
Queste macabre visioni (dell’ex maggiordomo di casa, Quint, e della sua amante [la precedente istitutrice]) hanno, secondo la protagonista, un’influenza decisamente negativa e malefica che, come vedremo, si ripercuote in modo drastico sui bambini, Miles e Flora.
I due fratelli ,infatti, erano da molto tempo a conoscenza dell’esistenza dei due demoni che erano ormai riusciti a controllare e a manipolare le loro innocenti vite.