Love story di Erich Segal: recensione

Appunto inviato da blondie
/5

Love story: recensione , trama e personaggi del romanzo di Erich Segal (1 pagine formato doc)

LOVE STORY ERICH SEGAL: RECENSIONE

Scheda libro.
Autore: Erich Segal
Titolo: Love Story
Editore: Garzanti
Anno di pubblicazione: 1972
Numero pagine: 134
Prezzo: £500
Genere: romanzo moderno rosa

Approfondisci: Tutto sul romanzo moderno

LOVE STORY ERICH SEGAL: TRAMA

TRAMA: Un ragazzo e una ragazza, entrambi americani, diversi per condizione sociale e anche per le rispettive università frequentate, si innamorano e si sposano; per tre lunghi anni riescono a superare insieme le difficoltà economiche e il dissenso del padre di lui.
Dopo aver raggiunto finalmente la stabilità economica, i due coniugi decidono di avere un figlio e , in occasione di alcuni esami di controllo, si scopre la grave malattia che porterà alla propria morte e alla disperazione del marito la ragazza di appena venticinque anni.

I vari tipi di romanzo: riassunto

LOVE STORY ERICH SEGAL: PERSONAGGI

PERSONAGGI:
protagonisti: Oliver Barret IV: un giovane alto, robusto, giocatore di hockey, sicuro di sé, di carattere impulsivo e impaziente, la sua famiglia appartiene all’élite americana;
Jennifer Cavilleri:bassa,porta degli occhiali da vista; appena Oliver la vide per la prima volta le attribuì l’appellativo di “Minnie”; sa come trattare il suo compagno, riuscendo sempre ad avere l’ultima parola; appartiene ad un ceto sociale medio-basso ed è italo americana;
aiutante: Phil Cavilleri: è il padre di Jenny, è basso e grasso, tiene molto alla felicità della figlia; è cattolico ed è proprietario di una pasticceria; aiuterà Oliver nelle faccende domestiche e gli offrirà il suo sostegno morale durante la degenza della moglie in ospedale;
oppositore: Oliver Barrett III: padre di Oliver, a suo tempo è stato atleta olimpionico e ha frequentato eccellentemente la stessa università del figlio non tradendo la tradizione di famiglia; è freddo, un “faccia di pietra”, che riesce solo a rimproverare al figlio i suoi errori e per il fatto di non essere come lui; lo ripudierà quando, per la prima volta, deciderà di non seguire i suoi consigli; non esiterà però ad aiutare il figlio economicamente per le spese ospedaliere della nuora e cercherà di consolarlo dopo la sua morte;
“antagonista”: la malattia di Jennifer

.