Opinione di un clown

Appunto inviato da semmu
/5

Biografia dell'autore, opere, sintesi, analisi personaggi, luoghi e contestualizzazioni. (5 pag - formato word) (0 pagine formato doc)

Contenuto dell'opera Contenuto dell'opera Il protagonista è Hans, un clown che da poco tempo si è dato all'alcool per sfuggire ad una fortissima delusione d'amore; questo incide in modo negativo sulla sua carriera finché una sera durante uno spettacolo, scivola in scena e si danneggia un ginocchio.
Dopo cinque anni di spostamenti da un albergo all'altro è così costretto a ritornare alla sua casa di Bonn, dove vive solo, con la prospettiva di dover star lontano dalle scene almeno per sei mesi. E' ridotto sul lastrico e tremendamente amareggiato dall'amore non corrisposto e dall'ambiente ipocrita che lo circonda; con grande malinconia, passa in rassegna col pensiero gli episodi e i personaggi della sua vita. E' in questo modo che ci fa conoscere la sua storia e ci presenta le persone con cui ha avuto a che fare: la sua famiglia, l'amore, i conoscenti e gli amici, il tutto in modo piuttosto confuso e disordinato e alternando presente e passato in continuazione.
Hans racconta tutto ciò che gli passa per la mente e riferisce, oltre alle sue riflessioni le telefonate fatte in cerca di quell'aiuto che nessuno gli darà. Alla fine perduta Maria e perso il lavoro, si copre il viso con una maschera bianca che, secondo lui, corrisponde a come si sente: morto; prende la chitarra e va a mettersi fuori dalla stazione a cantare le litanie, di fianco a lui ha il cappello in cui aspetta che qualcuno butti qualche soldo e qualche sigaretta. La cosa più buffa ma amara è che si accorge che è carnevale per cui la gente non fa caso alla sua “stranezza”. Analisi delle tematiche AMICIZIA L'autore presenta l'amicizia come un qualcosa di importante ma molto raro. Amicizia è accettazione dell'altro: i veri amici di Hans (Edgar Wieneken in particolare) sono gli unici a trattarlo con naturalezza e semplicità: non gliene vogliono perché è ricco, né lo esaltano per questo; lo accettano così come è. Amicizia è sincerità: sapendo di poter contare sull'amicizia di Wieneken, Hans con lui esprime liberamente sé stesso, in tutti i suoi aspetti; non si fa riguardo e non ha mai paura di essere giudicato male; l'unica cosa di cui si preoccupa è di non ferirlo. Amicizia è solidarietà: Wieneken è sempre pronto ad aiutare Hans, in qualsiasi momento, Senza chiedergli spiegazioni neppure quando forse potrebbe discuterne le scelte; se lo vede nel bisogno lo aiuta. POLITICA Viene vista come una “cosa sporca”. Il più delle volte politica è ipocrisia; i politici del romanzo sono persone quasi sempre false che passano facilmente da una posizione all'altra seguendo le regole dell'opportunismo. Nel romanzo ci vengono presentati personaggi connotati in senso estremamente negativo che hanno raggiunto onorificenze e cariche nel mondo politico. Hans non si schiera apertamente per nessuna posizione politica; sicuramente preferisce i semplici e i popolani e sembrerebbe un uomo di sinistra, ma in realtà si definisce egli stesso un anarchico che rifiuta ogni “chiesa”. D