La ragazza delle arance, Jostein Gaarder

Appunto inviato da roseofdesert
/5

Analisi estremamente dettagliata ed esauriente del romanzo del norvegese Jostein Gaarder, pubblicato in Italia nel 2004 (6 pagine formato doc)

Ambienti:

La storia si svolge in piccola parte in Spagna, ma prevalentemente ad Oslo

Inizio : Georg è un ragazzino di quindici anni che vive con la madre Veronika, con il suo secondo marito Jørgen e con Miriam, la sua sorellastra di sei mesi.
Miriam è la figlia di Jørgen, Georg, invece, è il figlio del primo marito della madre: Jan Olav.

Jan Olav morì undici anni prima quando Georg aveva solamente quattro anni. Lui non aveva avuto la possibilità di conoscere il padre in quanto egli morì troppo presto. L'occasione, di conoscerlo meglio si presenta, quando viene trovata una lunga lettera in un vecchio passeggino che il padre di Georg aveva scritto al figlio prima di morire.

Svolgimento: La lettera narra della storia della ragazza delle arance; il racconto si svolge ad Oslo, il Norvegia alla fine degli anni settanta.
Un giovane uomo (Jan, il padre di Georg) e una donna altrettanto giovane si scambiano delle occhiate su un tram. La ragazza porta con se un sacchetto colmo di arance; l'uomo credendo che, a causa dei bruschi movimenti del tram, la ragazza stia per cadere, si lancia verso di lei facendo così cadere a terra il sacchetto. La ragazza insulta l'uomo per la sua goffaggine, prende un'arancia e scende alla fermata successiva. Jan è affascinato dalla ragazza e compie numerosi tentativi per trovarla.