Magellano stefan zweig

Appunto inviato da sbanfone16
/5

scheda libro Magellano di stefan zweig. La vicenda è da collocarsi nel XVI secolo, in questo periodo per permettere il commercio delle costosissime spezie si cercano vie commerciali più rapide verso le indie. In questo periodo i portoghesi volevano la supremazia sulle rotte per l’ India (4 pagine formato doc)

La storia narra dell’ impresa più importante del secolo, ossia la circumnavigazione del globo da parte di un giovane capitano:Magellano è un giovane soldato al servizio della sua patria il Portogallo, piccola nazione europea ma con un ampio dominio coloniale nelle Indie e nelle cosiddette Isole delle Spezie.
Magellano partecipa attivamente alla conquista di questi luoghi e, infatti, è segnato con cicatrici dalle battaglie da lui combattute nell’estremo oriente. Egli dopo il rifiuto delle sue richieste da parte del sovrano, re Manuel I, conosce Faleiro con lui mette a fuoco l’idea di una possibile circumnavigazione del globo e quindi l’esistenza di un passaggio tra Oceano Atlantico e Pacifico. Il protagonista sapendo di non potersi rivolgere al suo sovrano decide di chiedere aiuto alla Spagna governata da Carlo V.
Così Magellano recatosi a Siviglia, dopo aver trovato alcuni agganci si reca alla Casa de Contrataciòn ufficio incaricato di ascoltare le idee dei marinai e se necessario di finanziare le loro imprese; così il protagonista viene ascoltato e la sua idea è accolta in modo entusiasta da un cardinale, il più grande antagonista di Colombo. Inseguito Magellano viene ascoltato dallo stesso Carlo V che, entusiasta della sua idea, accetta di finanziare la sua spedizione; così il 10 agosto 1519 Magellano e la sua flotta composta dalla Victoria, dalla San Jago, dalla Concepcion, dalla Trinidad e dalla Sant’Antonio lasciano il porto fluviale di Siviglia per dirigersi verso la loro sconosciuta meta. L’impresa è stata studiata dallo stesso Magellano in ogni minimo particolare, poiché sulle navi bisogna carica tutto quello necessario per una spedizione che potrebbe durare anche alcuni anni, per questo il protagonista sapendo che non sempre sarà possibile effettuare rifornimento controlla per filo e per segno il contenuto delle stive. Lasciata la Spagna, dopo numerosi giorni di viaggio, la flotta arriva in prossimità delle coste brasiliane e subito l’ammiraglio Magellano la conduce verso sud verso quel passaggio, da lui studiato sulle carte. Arrivati ad un’ampia insenatura il comandante, credendo di essere giunto al Paso, manda in esplorazione due navi ma si scopre che quell’insenatura è dovuta alla foce di un enorme fiume; così tutte le certezze di Magellano vengono a mancare. I capitani delle altre navi non sentendosi abbastanza considerati e stufi di questa incertezza tradiscono Magellano