Foscolo e Leopardi a confronto: tema

Appunto inviato da babylou
/5

Breve tema sul confronto tra i sonetti "Alla sera " di Foscolo e "L'infinito" di Giacomo Leopardi (1 pagine formato txt)

FOSCOLO E LEOPARDI A CONFRONTO: TEMA

Confronto tra i sonetti Alla sera di Ugo Foscolo e L’infinito di Giacomo Leopardi.  Tra i sonetti Alla sera di Foscolo e L’infinito di Giacomo Leopardi vi sono molteplici punti di contatto.

Entrambi i poeti cominciano la propria riflessione sul tempo e sull’infinito partendo da elementi naturalistici. Il Foscolo da inizio ai suoi versi commentando l’immagine della sera da lui tanto aspettata poiché così somigliante alla morte. Leopardi, invece, si sofferma a contemplare il monte Tabor, solitario e molto amato dal nostro poeta, e la siepe che da lì gli impedisce di scorgere il mondo esterno con il quale lui identifica l’infinito. Da queste immagini parte la riflessione del poeta che si ritrova a meditare e a fantasticare sullo spazio immenso che la siepe esclude alla vista dei suoi occhi.

Tema su Ugo Foscolo

CONFRONTO ALLA SERA E L'INFINITO

Ambedue gli autori utilizzano l’aggettivo “caro” per definire la sera e l’ermo colle.

Il Foscolo, infatti, reputa tale la sera poiché la paragona alla morte che per lui rappresenta l’annullamento della vita e di tutti i patimenti terreni, Leopardi, invece, considera caro il colle in quanto è proprio in quel luogo solitario che lui si soffermava a immaginare l’infinito e il mondo che lo circondava ma che non poteva scorgere.

Le sue fantasie lo portano a riflettere sul passare del tempo e sul presente che vive e lo coinvolge, si ritrova a confrontare il fluire del tempo infinito con quello già trascorso. Allo stesso modo anche Foscolo viene condotto dai suoi pensieri fino a parlare nei suoi versi dell’angoscia del tempo che trascorre inesorabile e che ci trascina con lui fino a consumarci.

Tema breve su Ugo Foscolo

LA NATURA PER FOSCOLO

Tutt’e due i poeti provano un immenso godimenti innanzi ai temi principali dei rispettivi sonetti: il nulla eterno per quanto riguarda il Foscolo e l’idea dell’infinito per Leopardi. Entrambi, infatti, si abbandonano in pace e serenamente a queste immagini. Il primo di fronte all’immagine dell’annullamento del dolore e della vita umana sente il suo spirito fino ad allora sempre ardente e pronto allo scontro placarsi ed assopirsi placidamente, abbandonarsi all’oblio. Anche Leopardi smette di combattere e di riflettere sui patimenti dell’uomo e si lascia annegare nel dolce mare con il quale lui identifica l’infinito.

Temi svolti| Guida al tema sull'adolescenza| Guida al tema sull'immigrazione| Guida al tema sull'amicizia| Guida al tema sul femminicidio| Guida al tema sul Natale| Guida al tema sui social network e i giovani| Guida al tema sui giovani e la crisi economica| Guida al tema sul rapporto tra i giovani e la musica| Guida al tema sulla comunicazione ieri e oggi| Guida al tema sulla famiglia| Guida al tema sull'amore e l'innamoramento| Guida al tema sull'alimentazione| Guida al tema sullo sport e sui suoi valori| Guida al tema sulle dipendenze da droga, alcol e fumo| Guida al tema sulla ricerca della felicità| Guida al tema sul bullismo e sul cyberbullismo| Guida al tema sulla globalizzazione| Guida al tema sul razzismo| Guida al tema sulla fame nel mondo| Guida al tema sull'eutanasia e l'accanimento terapeutico| Guida al tema sulla libertà di pensiero| Guida al tema sulla mafia