Considerazioni sulla legalizzazione delle droghe

Appunto inviato da fitnesspersonaltrainer
/5

se venisse legalizzata anche nel nostro paese quali potrebbero essere i vantaggi o le conseguenze? (1 pagine formato doc)

Considerazioni sulla legalizzazione delle droghe - Da anni abbiamo assistito a numerosi dibattiti sulla legalizzazione della droga.
Se venisse liberalizzata anche nel nostro paese quali potrebbero essere i vantaggi o le conseguenze? Il candidato esprima le proprie considerazioni a questa proposta. Negli ultimi anni il consumo degli stupefacenti è aumentato notevolmente nelle diverse fasce di età, dai giovanissimi agli adulti; In questi ultimi prevale il consumo di cocaina, considerata la regina delle droghe. È ormai noto oggi che i giovani sono attratti da queste sostanze perché esse offrono effetti virtuali che non sono pertanto vivibili nella vita normale; tra questi effetti prevale lo stato di benessere psicofisico che aiuta soprattutto i più deboli ad affrontare le paure, le incertezze e spesso per non sentirsi emarginati. Ci si chiede da diversi anni quali possano essere i possibili rimedi a questa piaga sociale e come contrastarla.


LEGGI ANCHE Tema sui giovani tra l'alcol e droga

Naturalmente il continuo impegno delle forze dell'ordine non è sufficiente a combattere questo nemico, ma può limitarsi a ridurlo in minima parte. Gli antiproibizionisti affermano che la legalizzazione della droga o almeno di quella leggera, possa servire ad infliggere un duro colpo al traffico illegale di stupefacenti, sottraendo il lavoro alle organizzazioni criminali. Personalmente non credo che questa strategia possa servire a contrastare il fenomeno, anche perché, visto il basso costo di queste sostanze i criminali continuerebbero a spacciarla. Una conferma che la legalizzazione della droga è un rimedio peggiore del male possono darla i paesi che in passato hanno deciso di liberalizzarla come la Svezia, l'Olanda e la Svizzera. Tempo fa si parlava che che in Svezia nel 1965 era permessa la prescrizione medica di sostanze stupefacenti pesanti.

LEGGI ANCHE Relazione sulla droga

Dopo anni di sperimentazione, il paese ha dovuto fare dietro-front: oggi chi ha in tasca una sola dose di eroina è punito con la reclusione fino a sei anni. Non solo, ma non si fa più distinzione come in Italia tra droghe leggere e pesanti, ma vengono considerati “stupefacenti” anche semplici tranquillanti e sedativi. Ci si chiede, allora, perché così tanta severità nel punire? Evidentemente la liberalizzazione della droga non ha portato quegli esiti positivi che ci si aspettava. Infatti le statistiche hanno messo in evidenza che in Svezia ben il 90% dei soggetti che facevano uso di droghe pesanti, dopo due anni di seria carriera da tossicodipendenza, si macchiavano le mani di qualche reato, nonostante per procurarsi la droga fosse sufficiente chiederla direttamente al proprio medico. Personalmente sostengo che tutte le droghe leggere o pesanti che siano,non debbano essere legalizzate e distribuite come accade ancora in alcuni paesi come l'Olanda, dove esistono dei club per giovani oppure i cosiddetti “caffee shoop” dove vengono distribuite dosi personali di droghe leggere come la marijuana e hashih.

LEGGI ANCHE Gli effetti della droga