Il diritto di voto e il parlamento

Appunto inviato da mariabaritono
/5

descrizione di come funziona il diritto di voto e il parlamento (7 pagine formato doc)

Il Parlamento è l'organo titolare del potere legislativo, e risulta composto da due Camere: la Camera dei deputati, di 630 membri, e il Senato della Repub¬blica, di 315 membri elettivi più i senatori a vita. Entrambe le Camere, che operano separatamente, hanno sede a Roma: il Senato a palazzo Madama e la Camera dei deputati a palazzo Montecitorio. I cittadini eleggono periodicamente, scegliendoli nell'ambito dei partiti politici, i loro rappresentanti in Parlamento, affinché questi si facciano portatori dei loro ideali e dei loro interessi. I cittadini eleggono i loro rappresentanti in Parlamento attraverso l'esercizio del diritto di voto.
Dal 1946 esiste in Italia il suffragio universale, che riconosce il diritto di voto a tutti i cittadini e a tutte le cittadine, purché siano maggiorenni (per votare al Senato occorre però avere compiuto 25 anni), e non si trovino in situazioni particolari, quali la condanna a determinate pene. Il voto è dovere civico e si caratterizza per: ● personalità (l'elettore deve andare a votare di persona) ● uguaglianza (i voti degli elettori hanno pari peso e valore, indipendentemente dalle loro condizioni sociali) ● segretezza (garantita dall'assoluta protezione della cabina elettorale) ● libertà (ognu¬no è pienamente libero di votare secondo la propria coscienza, senza subire pressioni esterne)..