Le operazioni di smobilizzo dei crediti

Appunto inviato da kokka19
/5

Mappa concettuale e descrizione delle varie operazioni di smobilizzo crediti, in particolare dell'operazione di anticipi effetti s.b.f. con disponibilità immediata (3 pagine formato doc)

Le scelte operate da parte di numerosi operatori economici inerenti al ricorso al credito di fornitura ovvero ai regolamenti dilazionati, possono creare problemi di natura finanziaria soprattutto per il venditore che concedendo una dilazione al proprio debitore, avrà a disposizione i mezzi finanziari derivanti dalle vendite solo in un secondo momento.

Ciò ha determinato la necessità di creare delle operazioni di smobilizzo che consentono al creditore di trasformare in forma liquida crediti con scadenza futura.

Parte Centrale:
Le operazioni di smobilizzo crediti principali sono:
sconto cambiario, ossia la banca anticipa al cliente il valore attuale di cambiali non ancora scadute;
anticipi s.f.b. su Ri.Ba.
e su cambiali;
anticipi su fatture.

Tutte le forme di smobilizzo presuppongono che l'impresa che vi ricorre sia correntista dell'intermediario creditizio a cui si affida e che abbia ottenuto un fido, il cui importo massimo utilizzabile è definito cifra di castelletto.

Soffermandoci su gli anticipi s.f.b. su effetti, è importante ricordare che con il termine effetti si intende sia effetti cambiari che le disposizioni elettroniche Ri.Ba.

Gli effetti possono essere presentati alla banca:
al dopo incasso, quando la banca consente al cliente di disporre della somma solo dopo che il debitore ha effettuato il pagamento;
con disponibilità a valuta maturata, ovvero il creditore ha l'accessibilità alla somma solo nel giorno della valuta adeguata delle Ri.Ba. anche se non se ne conosce l'esito;
con disponibilità immediata, quando la banca rende disponibile il loro ammontare al presentatore anticipatamente rispetto alla scadenza.