Legge quadro + decreto legislativo n.111

Appunto inviato da ladyqueen87
/5

I principali articoli di queste leggi, riassunti e spiegati (2 pagine formato doc)

La “Riforma della legislazione nazionale del turismo” fa riferimento alla Legge 135/2001.
Essa definisce entro cui le Regioni possono muoversi in questo settore, dato che la Costituzione precisa che il potere legislativo in materia di turismo e di industria alberghiera compete alle Regioni. Questa legge è composta da 12 articoli e la competenza nell’assegnazione dei criteri e degli standard minimi comuni spetta agli enti locali. Nell’articolo 1 la Repubblica Italiana riconosce l’importanza strategica del turismo per lo sviluppo economico del Paese, aiutando cosi la crescita culturale e sociale della persona e della collettività e per favorire le relazioni tra Paesi diversi. Lo Stato Italiano tutela e valorizza le risorse ambientali, i beni culturali e le tradizioni locali.
Un altro compito molto importante è il sostenimento delle imprese che operano nel settore turistico, valorizzando il ruolo della comunità locali e delle associazioni Pro Loco. Da non sottovalutare che cerca di promuovere la ricerca, la documentazione e la conoscenza del fenomeno turistico ed esalta l’immagine turistica italiana sui mercati esteri. Per quanto riguarda l’articolo 2, definisce che i compiti dello Stato in materia di turismo sono attribuiti al Ministero per le attività produttive. Inoltre questo articolo stabilisce le terminologie omogenee e lo standard minimo dei servizi di informazione e di accoglienza ai turisti; individua la tipologia delle imprese turistiche e ricettive; evidenzia gli standard minimi di qualità delle camere d’albergo, delle strutture ricettive e dei servizi offerti dalle imprese turistiche; individua il livello minimo e massimo da applicare ad eventuali cauzione sulle agenzie di viaggio, le organizzazioni e le associazioni.