Espropri e indennità

Appunto inviato da mark9101
/5

Tema di estimo: Stima dell’indennità di esproprio di un'area, dell'indennità di occupazione e il valore delle porzioni (3 pagine formato doc)

Geometri, il tema di Estimo


Un suolo, connotato come edificatorio dallo strumento urbanistico, esteso per m2 4.000, è occupato con apposito decreto per essere destinato ad edilizia popolare.
Dopo lunghi mesi l'Ente espropriante emette il decreto di espropriazione relativo a m2 3.500, escludendo tre piccole porzioni periferiche di suolo di circa 167 m2 ognuna. Il proprietario, ritenendo inadeguata l'indennità offertagli e rilevando il mancato funzionamento della Commissione provinciale degli espropri prevista dalla legge, produce ricorso presso la competente Corte d'Appello. Il giudice istruttore affida la valutazione a un C.T.U.
chiedendogli di definire l'indennità di occupazione e quella di esproprio e il valore delle frazioni di suolo residue. Il candidato provveda ad eseguire le indicate valutazioni fornendo giustificazione di ogni elemento preso in considerazione.


La prova richiede:

1. La determinazione dell'indennità di esproprio;

2. La determinazione dell'indennità di occupazione;

3. il valore delle tre piccole porzioni periferiche di suolo.


DESCRIZIONE DELL'IMMOBILE OGGETTO D'ESPROPRIO.

CARATTERISTICHE ESTRINSECHE.

L'area in oggetto è ubicata nel comune di ....... , provincia di ......., in una zona periferica a forte espansione edilizia. Secondo il P.R.G. la destinazione è ad edilizia popolare. Il Comune ha già provveduto all'urbanizzazione della zona; in vicinanza, infatti, esistono una scuola elementare, una media, un supermercato, diversi negozi, una banca e zone a verde, parchi e giardini. Un lato confina con la strada pubblica; gli altri lati con altre aree edificabili.